menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpo dal mercato per la Came Dosson C5: ecco arrivare Siviero

Il forte laterale brasiliano classe '87 era già stato seguito da mister Rocha durante l'estate, ma solo ora le trattative sono andate in porto

CASIER La Came Dosson C5 ha comunicato negli ultimi giorni di aver acquisito le prestazioni sportive del forte laterale italo brasiliano André Siviero dos Reis Silva, nato a San Paolo il 15 ottobre 1987. Siviero è un calcettista tecnicamente molto dotato, rapido, veloce e fantasioso palla al piede. Grazie alle sue improvvise accelerazioni riesce a creare scompiglio nelle difese avversarie e superiorità numerica con la sua abilità nel dribbling e nell’uno contro uno.

La carriera di Siviero in Italia ha avuto inizio nella stagione 2007/2008 con la maglia del Raiano Calcio a 5 in serie A2; nel campionato successivo ha militato nella fila del Carrè Chiupanno in serie C1. Nell’annata 2009/2010 è tornato a disputare il campionato di serie A2 con il Vicenza per, poi, trasferirsi alla New Team Calcio a 5, dove è rimasto fino al 2013. Con la formazione goriziana ha disputato un campionato di B e due di A2, segnando 37 gol nella cadetteria e 23 nella seconda serie nazionale. Nelle ultime stagioni ha indossato la casacca della Pasta Pirro Corigliano siglando 19 reti e quella dell’Olimpus Ogiata 2012 nella prima metà del campionato 2015/2016 girone B. Il Presidente Zanetti commenta così: “Sono felicissimo di aver chiuso la trattativa lampo con Siviero. Crediamo di aver fatto davvero un ulteriore ottimo acquisto che saprà inserirsi rapidamente nel nostro spogliatoio; le doti tecniche e realizzative del giocatore sono evidenti nella sua storia. Fin da subito ho percepito che il giocatore ha l’umiltà giusta per integrarsi e mettersi al servizio del gruppo. Adesso starà a lui ripagare la nostra fiducia. Benvenuto quindi Andrè! Un caloroso saluto va poi al laterale difensivo Orsi Soares Vinicius che si trasferisce a titolo definitivo al Miti Vicinalis C5 ed al pivot Andrea Genovese che si accasa in prestito al Città di Mestre C5".

Andrè come è stato il tuo arrivo in CAME Dosson? Come ti trovi con il nuovo Mister e con lo spogliatoio? “Sono molto contento di arrivare alla CAME Dosson, non nascondo che avevo tante squadre che mi stavano dietro, compreso squadre di A1 e questo mi ha fatto molto piacere. Ho deciso di accettare la CAME perché è una società seria ed ambiziosa della quale tutti parlano molto bene ed è proprio quello che stavo cercando. Mister Sylvio Rocha è un allenatore molto preparato e davvero bravo. Lui è stato uno dei motivi principale per il mio arrivo, mi ha voluto già da questa estate e ora al mercato di dicembre ha puntato su di me. Spero di ripagare la sua fiducia. I miei compagni di squadra mi hanno accolto benissimo, sembra che sono qua da anni. Qua c'è un gruppo vero, fatto da bravissimi giocatore e ottime persone, questo alla lunga può fare la differenza. Inoltre sono molto contento di ritrovare Quinellato, abbiamo giocato insieme per 5 anni, al di là che è un bravo giocatore, è un amico che ho fatto nel mondo del calcio a 5 e lo porterò per tutta la vita.”

Quali obbiettivi ti metti in questa stagione? “Credo che il primo obbiettivo sia stato raggiunto che è quello della Final Eight di coppa, è una manifestazione bellissima, ne ho già disputate 4 e so quanto è bello essere li. Dopo questo siamo in piena corsa nel campionato, e credo che possiamo giocarcela fino in fondo contro tutte le squadre. Personalmente, vengo di due stagione non semplici. L'anno scorso ho avuto l'infortunio al ginocchio e quest'anno non sono riuscito a trovare il mio spazio all'Olimpus. A maggior ragione ho molta voglia di riscatto, so delle mie potenzialità e mi impegnerò al 100% per metterle a disposizione della squadra.”

Come vedi questo inizio di campionato della CAME? 24 punti in 10 partite. E le altre squadre? “L'inizio del campionato della CAME è molto buono, abbiamo una squadra con dei valori individuali ottimi, ma che ha il suo punto di forza nel gioco collettivo. Il campionato quest'anno, come sanno tutti, è molto equilibrato e puoi vincere e perdere davvero contro tutti. C'è L'Imola che ha una buonissima squadra, il Milano che ha giocatori di esperienza ed alto livello, il PesaroFano che è da anni protagonista in A2, il Prato che aveva già una buona squadra e si è rinforzato in questo mercato di dicembre, Il Nursia, La Menegatti... Insomma tante squadre forte che fa il campionato diventare ancora più bello.”

L’undicesima giornata propone PesaroFano – Came Dosson che sono state due indiscusse protagoniste della passata stagione. Chi la spunterà? “Sarà una bellissima gara tra due squadre che secondo me lotteranno fino alla fine per la promozione. Queste sono le partite che a tutti i giocatore piace giocare, in cui i dettagli fanno la differenza, dobbiamo stare attenti per tutti i 40 minuti di gioco. Andiamo a Pesaro con la consapevolezza che sono un'ottima squadra, ma che se facciamo quello che sappiamo fare e mettiamo l’intensità giusta possiamo tornare con un buon risultato da questa trasferta.”

I nostri tifosi ti aspettano! A chi vuoi dedicare il prossimo gol? “Il mio prossimo gol lo vorrei dedicare a tutti i nostri tifosi che ci sostengono ogni sabato e riempiono il palazzetto. Una dedica speciale però va alla mia famiglia, senza di loro sicuramente non sarei riuscito ad arrivare fin qui. Fin da bambino mia mamma, mio papà e mio fratello mi portavano a giocare da tutte le parti e mi seguivano ovunque e ora lo fa mia moglie, che nei momenti belli ma principalmente nei momenti brutti è sempre al mio fianco e mi dà la carica giusta per continuare il mio sogno. Il gol dedicato a loro sarà il mio modo di dire grazie per i sacrifici che fanno per me.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento