rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Altro

Il Mogliano Rugby 1969 si presenta

In una piazza della Repubblica gremita la società ha presentato tutte le squadre. Presente anche il Presidente del Comitato Regionale Fir Sandro Trevisan

Si è svolta ieri sera la presentazione delle squadre del Mogliano Rugby 1969. Nella Piazza del Municipio di Mogliano Veneto, davanti al pubblico e agli atleti, hanno fatto l'onore di casa e introdotto la sfilata delle squadre, il Presidente biancoblù Massimiliano Piccin, Il Sindaco Davide Bortolato, L'assessore allo sport Enrico Maria Pavan. Graditissima la presenza all'evento e le parole del Presidente del CRV Sandro Trevisan. Presenti sul palco Roberto Raddi, Andrea Da Ponte, Pierpaolo Sante e Ruggero Bellio a completare il CDA biancoblù. Ha concluso gli interventi il capo allenatore della Prima Squadra, Salvatore Costanzo. E' stato ribadito quanto siano importanti i valori che trasmette il rugby (impegno e rispetto tra gli altri), e quanto sia bello ed importante potersi incontrare tutti insieme il sabato o la domenica allo stadio. In particolar modo dopo l'impossibilità forzata di poterlo fare a causa del Covid-19. Non ultime, le fantastiche e durature amicizie che uno sport come il nostro crea e consolida nel tempo e l'importanza del concetto di sostegno tanto caro al nostro ex. Presidente Maurizio Piccin.

l'intervento di Massimiliano Piccin

«È un mese importante perché segna la ripartenza – ha spiegato – e ricominciamo nel ricordo di Maurizio Piccin, non solo fondamentale nella mia vita come padre ma per tutto il movimento grazie ai valori che ci ha insegnato e chiesto di continuare ad insegnare alle generazioni che verranno».

L'head coach Salvatore Costanzo

«Quando sono arrivato qui per la prima volta sono rimasto emozionato e questa emozione è tutt'ora viva nel vedere questa piazza piena che ci dà la possibilità di riavvicinarci alla gente. Credo che il presidente “Mao” sarebbe stato orgoglioso di vedere una città rispondere così. Bambini mi rivolgo a voi come futuro di questa società promettendo che metteremo il cuore in ogni gara ora che si può tornare a giocare davanti al pubblico per farvi capire quanto si può essere legati a dei colori come una seconda pelle».

Trevisan

«Mogliano ha una storia molto importante e ha generato più giocatori di alto livello per le nazionali e prima squadra di tutte le altre. Ha un vivaio dove si lavora molto bene con tecnici di esperienza e certamente qui c'è la qualità di alto livello che come comitato noi stiamo cercando in tutte le società».

Il Ds

A chiusura di tutto si confida il nuovo direttore sportivo. Pierpaolo Sante è uno dei soci ed ex giocatore: «Ci caratterizziamo come una società sforna talenti e questo ci ha ripagato con i quattro o cinque che orbitano nella prima squadra che vengono dai nostri vivai o con alcuni giovani già chiamati per stage con le nazionali di categoria. Stiamo migliorando partita dopo partita e con l'aiuto di gente come Ormson, Derbyshire o Semenzato questi giovani non possono che crescere. Lo dico sotto voce ma mi sento ottimista per questo campionato».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Mogliano Rugby 1969 si presenta

TrevisoToday è in caricamento