menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane calciatore rinuncia ad un gol per aiutare un avversario

Andrea Baggio, 17 anni, che gioca con il Montebelluna, ha soccorso un avversario in preda ai crampi rinunciando a un gol. Il plauso di Zaia

MONTEBELLUNA Ha volontariamente rinunciato a mettere la palla in rete perché si è accordo che un avversario era a terra, in preda ai crampi. Il gesto di Andrea Baggio, calciatore di 17 anni di Nove di Bassano, che gioca con il Montebelluna, non è passato certo inosservato. E tra chi si è complimentato con lui c’è anche il governatore del Veneto, Luca Zaia: “Con il suo esempio – ha detto Zaia - ha insegnato il valore dello sport a molti che ancora lo recepiscono come una competizione a tutti i costi”.

Il 17enne, durante l’ultima partita contro il Fontanafredda, si è fermato per soccorrere un avversario, mettendo davanti la lealtà al merito sportivo. “Chi antepone il rispetto per un compagno di gioco ad un successo personale e di squadra – sottolinea Zaia – è da assumere come esempio, non solo da parte di altri sportivi, bensì anche da quei genitori che troppo spesso dagli spalti incitano i loro ragazzi a giocare pesante – continua il presidente della Regione -. Andrea incarna il primo valore sportivo, la lealtà, e questa (ne stia certo) porta sempre lontano, non solo nelle competizioni ma anche nella vita, nel lavoro, nella famiglia, nei rapporti interpersonali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento