rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Sport Santa Bona

Andrea Vidotti riconfermato Presidente del Panathlon Treviso

Per il trevigiano, votato all'unanimità, si tratta del terzo mandato biennale. I Vicepresidenti saranno invece Francesca Dal Bò e Bruno De Marchi

TREVISO Il Panathlon Treviso nel corso dell’Assemblea Elettiva del 29 gennaio al Migò a Cà del Galletto ha riconfermato come Presidente Andrea Vidotti, che era già alla guida del club da 4 anni. All’unanimità i soci hanno deciso la sua riconferma alla luce del buon lavoro svolto in questi quattro anni con tanti appuntamenti di qualità ed una crescita costante dell’immagine del club.

Veneziano di nascita ma trevigiano di adozione, 52 anni, laureato in Economia e Commercio, docente al Master in Strategie per il Business dello Sport di Verde Sport e di Università Cà Foscari, titolare con Piergiorgio Paladin dell’agenzia di comunicazione Ideeuropee, manager sportivo, agente di Sofia Goggia, Christof Innerhofer, Federico Pellegrino, Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi, Michela Moioli e di tanti altri campioni dello sport. Nominati i due Vicepresidenti: Francesca Dal Bò e Bruno De Marchi. Il Consiglio Direttivo del prossimo biennio sarà composto da: Lucio Zampiero, Giorgio Terrazzani, Antonino Tognana, Bruno De Marchi, Giovanna Dalla Longa, Francesca Dal Bò, Bruno De Marchi, Giovanni Ottoni, Simone Gambino.

Segretario e Tesoriere: Lucio Zampiero. Cerimoniere: Giorgio Terrazzani. Responsabile della Comunicazione: Simone Gambino. Responsabile Progetto Sport e Scuola: Francesca Dal Bò. Il Collegio dei Revisori Contabili: Alvaro Bettuzzi, Mauro Granzotto, Lauro Reato. Il Collegio dei Probiviri e di Garanzia: Paolo Amadio, Moreno Voltarello, Mario Sanson. Il club di Treviso è composto da 43 soci e da due soci onorari, i Campioni Olimpici Igor Cassina e Matteo Tagliariol.

“Ringrazio i soci della fiducia che mi hanno accordato – ha dichiarato Andrea Vidotti – e con entusiasmo e impegno mi appresto a lavorare per altri due anni per la diffusione della cultura sportiva, dei suoi valori e dell’etica del fair play. Lo sport da sempre fa parte della mia vita, è un elemento di cultura e di crescita ed è quindi motivo di orgoglio oltre che un onore per me poter presiedere un club prestigioso come il Panathlon”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Vidotti riconfermato Presidente del Panathlon Treviso

TrevisoToday è in caricamento