rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Sport Mareno di Piave

Arco paralimpico e Mondiali di Dubai: Asia Pellizzari è medaglia d'argento

Continua la striscia positiva dell’atleta marenese che dopo essere stata protagonista alle Paraolimpiadi di Tokyo ha raggiunto il secondo gradino più alto negli Emirati Arabi nel mixed Team W1

E’ d’argento l’ultima medaglia conquistata da Asia Pellizzari ai campionati mondiali di Dubai. In questi giorni, la sua grande gioia è condivisa anche con tanti operatori, amici de La Nostra Famiglia di Conegliano che si sono presi cura di lei e accompagnata nelle tappe della sua crescita. Continua la striscia positiva dell’atleta marenese che dopo essere stata protagonista alle Paraolimpiadi di Tokyo ha raggiunto il secondo gradino più alto negli Emirati Arabi nel mixed Team W1.

L’Italia del Para-Archey continua a stupire perché il 26 febbraio nella finale per l’oro ha visto Asia Pellizzari e Salvatore Demetrico arrivare secondi dietro alla forte coppia russa Krutova-Leonov. Era cominciato con qualche difficoltà il match del misto W1: il duo azzurro ha fronteggiato subito un problema nel primo parziale chiudendo a zero punti. La sfida è poi ripartita con Demetrico che ha provato a suonare la carica, ma la coppia russa è riuscita comunque a prendere un punto di vantaggio nel secondo set. Il recupero è diventato sempre più difficile, complice la grande prestazione di Leonov e così anche la terza volée è andata agli avversari.

La gioia per il risultato rimane grande come anche la sua prestazione. Asia sta emozionando con le sue esibizioni i molti amici e simpatizzanti che oramai la seguono stabilmente. Anche i genitori stanno vivendo emozionati questo momento: “siamo felici nel vedere nostra figlia contenta del percorso che sta facendo, perché è ciò che le piace, è la sua passione e l’impegno che indubbiamente richiede si affronta con gioia perchè sta vedendo dei risultati ma anche molti altri benefici a livello umano ed interpersonale!! Consigliamo a tutti di far praticare sport ai propri bambini e ragazzi, anche se con disabilità.”

Asia è costretta su una sedia a rotelle da quando era ancora bambina a causa di un incidente stradale, è stata seguita dai servizi de “La Nostra Famiglia” di Conegliano dove gli operatori la descrivono come una ragazza dolce ma tenace. Durante le sedute, a volte pesanti per intensità ed impegno, era capace di un sorriso e aveva sempre la battuta pronta con chi si prendeva cura di lei. Racconta Manuela, fisioterapista che l’ha seguita fin dall’inizio: “sapeva farsi capire, è sempre stata una bambina forte, caparbia e collaborante durante le sedute che l'hanno aiutata a rinforzare soprattutto le sue braccia a tal punto da riuscire a spingerla oggi addirittura oltreoceano! Sono fiera di lei e per noi è già una campionessa!" Successivamente è stata seguita anche da altri specialisti ma è a  “La Nostra Famiglia” che, per la prima volta, il dott. Trevisi le ha prescritto la sua prima carrozzina che le ha regalato l’ebrezza di muoversi e correre in autonomia a due anni e mezzo; molti ricordano le discese spericolate che faceva dal piazzale del Centro fino al parcheggio, seguita a ruota dai genitori, educatori, che hanno sempre cercato di renderla più autonoma ed indipendente, facendole fare tante esperienze, apparentemente impossibili per una bambina con disabilità. Il motto di Asia è il seguente “Non è forte chi non cade, ma chi cadendo riesce ad alzarsi” ed è proprio il caso di dire che lei interpreta bene questo insegnamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arco paralimpico e Mondiali di Dubai: Asia Pellizzari è medaglia d'argento

TrevisoToday è in caricamento