Giovedì, 18 Luglio 2024
Sport

Avbelj cerca la rivincita al Casentino

Il portacolori di Xmotors Team, sfortunato protagonista nella seconda tappa dell'International Rally Cup, tornerà sulle strade amiche di Bibbiena per puntare in alto.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

International Rally Cup, atto numero tre ed il prossimo fine settimana, più precisamente il 2 ed il 3 di Luglio, andrà in scena l'edizione numero quarantuno del Rally del Casentino, uno degli appuntamenti più amati del panorama rallystico nazionale. Digerita l'amarezza per la disavventura del precedente Taro ma forte della sorprendente vittoria firmata nell'apertura, a Piancavallo, Boštjan Avbelj è pronto a tornare a lottare per la serie. Scorrendo la classifica provvisoria dell'IRC, dopo due dei cinque eventi previsti dal calendario 2021, il portacolori di Xmotors Team figura al terzo posto assoluto, in ritardo di quarantuno punti da Miele, vincitore al Taro e leader attuale, e di sedici da Rovatti, attuale secondo. Un'occasione da non lasciarsi sfuggire per il pilota della Skoda Fabia R5 Evo, messa a disposizione da MS Munaretto e condivisa con Damijan Andrejka, per un duplice vantaggio. Il primo riguarderà l'inizio della scalata ai coefficienti maggiorati in quanto, a partire dal Casentino, ogni punto inizierà a valere di più, partendo da 1,25 sino ad arrivare a 1,50. Il secondo sarà incentrato sulla conoscenza del percorso di gara, lo sloveno infatti potrà sfruttare quanto appreso in una passata edizione chiusa con il quarto posto assoluto, di gruppo R e di classe R5 nonché con il terzo tra gli iscritti alla serie, sempre griffato Xmotors Team. “Sarà la mia seconda volta al Casentino” – racconta Avbelj – “e, nel passato, questa è stata una tra le mie gare preferite. Il pacchetto tecnico è rimasto invariato e quindi sarò supportato da MS Munaretto per quanto riguarda la vettura, sempre una Skoda Fabia R5 Evo, e da Xmotors Team. Non smetterò mai di ringraziare tutti loro ed i nostri partners perchè ci permettono di portare avanti questo progetto. Dopo due gare ci troviamo al terzo posto in campionato, per le disavventure del Taro, ma cercheremo di ripetere la bella prestazione del Piancavallo, sfruttando il fatto che, per la prima volta, sappiamo come sarà il tipo di percorso.” Il giro di boa dell'International Rally Cup 2021 si articolerà su sette prove speciali ed un chilometraggio ridotto, per i motivi ben noti, rispetto alle precedenti edizioni. Sabato 3 Luglio si partirà con una prima tornata sui tratti cronometrati di “Corezzo” (14,70 km), “Rosina” (7,48 km) e “Crocina” (22,88 km), prima di fare rientro verso Bibbiena. La sezione centrale vedrà protagonista la ripetizione sulle prime due prove mentre quella finale, verso l'ora di cena, conterà un terzo passaggio su “Corezzo” ed affiderà la chiusura a “Crocina”. “Qui al Casentino c'è sempre una gran bella atmosfera” – aggiunge Avbelj – “mentre, per quanto riguarda il percorso di gara, le prove sono davvero molto tecniche. Avendo già corso qui lo scorso anno sappiamo come è la zona e quindi non avremo più il problema di presentarci ad una gara mai vista, come successo al Piancavallo ed al Taro. Daremo il nostro massimo per cercare di avere una condotta di gara pulita, minimizzando gli errori al massimo possibile. Speriamo di riuscire ad ottenere un buon risultato e di ritornare in testa al campionato.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avbelj cerca la rivincita al Casentino
TrevisoToday è in caricamento