menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo Jus Vicenza

Lo Jus Vicenza

Non solo avvocati, lo Jus Vicenza perde in casa col Juris Treviso

Prosegue l'Avvocup, cui, oltre ai biancorossi, partecipano le rappresentative dei principi del Foro di molte province del Nord Est

TREVISO Ennesimo stop casalingo per lo Jus Vicenza. Dopo lo 1-2 con la Avvocati Pordenone, la compagine berica ha subito un'altra sconfitta sul prato maladense, questa volta contro la Juris Marca Treviso, regalando così ai colleghi i primi tre punti nell'Avvocup. I principi del Foro berico sono attualmente impegnati nella Avvocup, un torneo a 11 squadre da tutto il Nordest, da Rimini a Pordenone, rigorosamente composte da avvocati. Le finali sono fissate a Reggio Emilia, sabato 20 giugno (finale 1°/2° posto - finale 3°/4° posto - finale 5°/6° posto, mini torneo per determinare la classifica delle restanti squadre).“

I biancorossi, dopo la 4a giornata, si trovano così relegati nel fondo classifica e il prossimo impegno, contro la capolista Jusport Padova, si preannuncia difficile. Alla Jus, però, mancano ancora i risultati ma non certo l'entusiasmo, in particolare nel terzo tempo... al ristorante. 

Ed è proprio nel corso dei convivii post partita che nascono le "pagelle ignoranti", redatte magistralmente da Paolo Casarotto. Ecco quelle del match con i friulani. 

DE ZEN VOTO 6: Più inoperoso di un nonno vigile ad Agosto quando le elementari sono chiuse ormai già da un po'. Non deve fare praticamente nessuna parata, e non ha responsabilità sui gol; comunque dà sempre sicurezza a tutta la difesa e dirige da dietro il movimento della squadra. SPETTATORE NON PAGANTE
CORATO 7,5: Il migliore in campo. Dalle sue parti non si passa mai. Lotta come un leone, stucca qualche menisco, accarezza parecchie caviglie come solo un carpentiere sottopagato dall'Andorra sa fare. Sempre concentrato per tutta la gara. DIVIETO DI SOSTA.
CARTA: 6,5 Capitano, oh mio capitano! Come sempre dà l'anima per tutta la partita e cerca di spronare i suoi sempre e comunque. Fa sognare tutta la squadra quando con un volo d'angelo in stile Pruzzo regala il pareggio allo Jus. Poco dopo però decide che è giusto asfaltare in area di rigore un attaccante avversario. Rigore e gol Pordenone. Poco male si rifà ampiamente nel terzo tempo. DOTTOR JEKYLL & MISTER HYDE.
BECCARO 6+: Entra e dà grande solidita alla difesa. Ermetico più di Ungaretti. JAAP STAM.
AZZOLIN: 6,5 Tuttofare. Macina chilometri sulla fascia sinistra da terzino, e poi su quella destra da mediano. Sempre generosissimo e preciso. FRECCIA ROSSA.
CASAROTTO 6: Argina abbastanza bene il suo diretto avversario. (che credo fosse ziegler ex juve e sassuolo cmq:)) Si vede poco però in fase offensiva. Ha il merito di battere il corner da cui nasce il gol. COMPITINO
PEKKA 6,5: Lui di solito gioca con 37 gradi in meno, e 8 maglioni in più e questo forse non lo aiuta particolarmente. Nonostante tutto comunque il suo lo fa. Giocassimo a Helsinky darebbe la paga a tutti. ICEMAN.
PAVO 7: È il direttore d'orchestra del centrocampo. Fa legna quando bisogna bloccare le incursioni avversarie, ma poi regala anche cioccolatini con lanci illuminanti. Ricorda Cambiasso, ma non nella capigliatura. RICCARDO MUTI
RIZZATO 6: Pronti via e si inventa un pallonetto morbido che neanche Baggio a USA 94 avverrebbe sfoderato. Sta volta la palla non va in centro città a Pasadina come nel caso del rigore del divin codino, ma trova la traversa a negargli un gol che sarebbe stato fantascientifico. Poi attacca gli spazi con buona continuità e per questo lascia sul campo 2 o 3 vertebre. RITENTA SARAI PIU FORTUNATO
CUSINATO 6+: Il trequartista biancorosso cerca di velocizzare il gioco in modo più efficiente rispetto a quanto faccia tuttora il processo civile telematico in campo giuridico. Da comunque geometrie là davanti e copre anche a centrocampo. TELEPASS
VICENTINI: Assieme a Pavo costituisce l'ossatura mediana della squadra, Anche lui a volte usa la sciabola a volte il fioretto. FICCANTE
MARRA: 6 Non era assolutamente facile sostenere il peso dell'attacco da solo. Lui comunque ci prova e in parte ci riesce facendo a sportellate con i marcantoni da Pordenone. Forse troppo isolato in avanti, viene sostituito ed esce sconsolato. Verrà rigenerato da una serata mui calienta. BAAAAD BOYYY
IL MAGO 6,5: Entra e si muove molto bene, dando una grossa mano in fase offensiva. Smista ottimi palloni in avanti e arriva qualche volta al tiro. Grande diligenza tattica. BUON PADRE DI FAMIGLIA.
IL TONNO 6: Anche lui entra dalla panchina e crea subito grattacapi alla difesa avversaria. Sfiora un gol che avrebbe fatto cadere la curva biancorossa, come al solita gremita. Spinge con continuità nel finale. SGUSCIANTE 
PONSO 6,5: Come il Mago, entra e crea problemi alla difesa dei neroverdi. Sfodera una serpentina tremenda sulla fascia sinistra degna del miglior Recoba ai tempi del Venezia. EL CHINO.“


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento