Martedì, 18 Maggio 2021
Sport Strada del Capitello

Prosecco Run: l'olimpico Bamoussa sfida i keniani Rono e Biwott e il marocchino Kisri

Domenica alla maratonina che passa dentro 17 cantine anche Buttazzo, Gobbo e Belaoud. Al femminile sfida tra Teresa Montrone (vincitrice 2015), Ricotta, Hanane e Renso

VIDOR Sfida a cinque cerchi per la settima Prosecco Run, in programma domenica 4 dicembre a Vidor. Nel trevigiano, per l'unica maratonina internazionale al mondo che transita all’interno di 17 cantine del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg, ci saranno Abdoullah Bamoussa e il marocchino Rachid Kisri. Il primo, bellunese d'adozione, portacolori dell'Atletica Brugnera Friulintagli, vanta nel suo 2016 la partecipazione alle Olimpiadi di Rio e l'ottavo posto agli Europei di Amsterdam, nei 3000 siepi. Il secondo, in forza all'Atletica Edera Forlì, ha in dote le partecipazioni alle Olimpiadi di Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016 come maratoneta con la maglia del Marocco, oltre ad altre presenze ai mondiali. Vanta anche la vittoria alla Treviso Marathon del 2006.

Per il trentenne Bamoussa un primato personale nella mezza maratona di 1h06’58’’ ottenuto nel 2012 alla Maratonina di Brugnera (anno in cui è stato anche un terzo posto a Vidor), per il 41enne Kisri di 1h02’39’’ risalente al 2008 (Pescara). I due dovranno vedersela però anche con i due keniani, Julius Kipngetich Rono (Atletica Recanati), classe 1991, PB di 1h02’47’’ (Cremona, 2013) di recente primo in 1h08’00’’ alla Pisa Half Marathon e terzo alla Garda Half Marathon, e Nicodemus Biwott (Asd Farnese Vini), classe 1980, primato di 1h04’05’’ (Cremona, 2011) nei 21,097 km e secondo alla Prosecco Run nel 2012. Per le posizioni di testa anche l'azzurro Giammarco Buttazzo (Esercito), che nella maratonina vanta un primato di 1h03’25’’, siglato nel 2013 a Cremona, ma che lo scorso anno ha corso a Roma in 1h05’22’’. Ci saranno anche Elbaraa Balaoud (Vicenza Marathon), classe 1995, PB di 1h16’58’’ (Cittadella, 2014) e il trevigiano Simone Gobbo (Atletica Biotekna Marcon), classe 1984, PB di 1h06’30’ (Verona, 2013). In gara anche i triathleti 18enni di casa Silca Ultralite Vittorio Veneto, il campione mondiale e pluricampione italiano, Federico Spinazzè, e il pluricampione italiano, Federico Pagotto.

Al femminile, torna per il bis Teresa Montrone (Alteratletica Locorotondo), vincitrice lo scorso anno davanti a Giovanna Ricotta. Classe 1988, vanta un primato di 1h15’37’’ nella mezza ottenuto a Verona nel 2014. Tenterà invece di "vendicarsi" l'esperta padovana Ricotta (Asd Active1972), che ha un personale di 1h15’59’’ (Pieve di Cento, 2012) e nel 2015 ha corso in 1h19’21’’ (Padenghe sul Garda). L'atleta con il miglior accredito di 1h12’10’’, seppur datato 2013, è Janat Hanane (Lbm Sport Team). Quarta lo scorso anno, cercherà di avvinarci al podio, la 25enne Chiara Renso (Atletica Vicentina), PB di 1h19’27’’ (Treviso, 2015).

Il ritrovo per la manifestazione organizzata da Atletica Silca Conegliano, guidata dal presidente Francesco Piccin, è fissato al centro polifunzionale di Piazza Capitello a Vidor. La partenza è fissata alle 10 dalla vicina cantina La Tordera. Dopo il via della gara agonistica, spazio alle Prosecchina, manifestazione ludico-motoria di 10 km che percorrerà i primi 6 km sul percorso della maratonina per rientrare poi direttamente in piazza Capitello. Alle 10 , tra le vie Palladio, Tintoretto e Canaletto, si disputerà invece la gara dedicata alle scuole medie ed elementari, coadiuvata dal professor Ivo Merlo e organizzata in collaborazione con Atletica Pederobba e Atletica Valdobbiadene. Sono previste una gara di staffetta (2 concorrenti per 750 metri) per gli alunni di prima, seconda e terza media e una gara di 500 metri per gli scolari di quarta e quinta elementare.

"Quest'anno stiamo andando verso il record di iscritti, oltre 1200 - commenta il presidente di Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccin - Siamo molto soddisfatti soprattutto delle adesioni che arrivano da tutt'Italia, a dimostrazione che la Prosecco Run piace sempre di più, sia per la qualità organizzativa, che per la bellezza del tracciato, senza dimenticare l'originalità del passaggio nelle cantine, dove per chi non guarda il cronometro, ci sono anche un buon bicchiere di vino e una fetta di salame. Oltre a fare attività locale, Atletica Silca Conegliano è molto attiva nella promozione del territorio, canalizzando un turismo enogastronomico e sportivo anche su centri di dimensioni minori ma che meritano ugualmente un'importante vetrina". Lungo i 21,097 km della gara internazionale Fidal sulle strade del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg, tra Vidor, Mosnigo, Colbertaldo di Vidor, Valdobbiadene e San Giovanni, saranno 17 le cantine attraversate: La Tordera, sede di partenza ufficiale, De Faveri Spumanti, Cantine Fratelli Rizzetto, Azienda Agricola Sentier, Cantina Ce.Vi.V., Cantina Fratelli Tormena, Azienda Agricola Frozza, Mass Bianchet, Cantina Zanetton, Azienda Agricola Campion, Tenuta Torre Zecchei, Azienda Agricola Val Varse, Azienda Agricola di Graziano Sanzovo, Cantina Produttori di Valdobbiadene Val d’Oca, Cantina di Massimo Zambon, Dal Din Spumanti ed Azienda Agricola Riccardo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosecco Run: l'olimpico Bamoussa sfida i keniani Rono e Biwott e il marocchino Kisri

TrevisoToday è in caricamento