rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Basket

Serie B: La Rucker lotta ma non basta. Al PalaSaccon vince Orzinuovi

Non basta una prova caparbia di fronte ad Orzinuovi che strappa due punti al PalaSaccon, contro una Rucker - priva anche di Gobbato e Palermo - che paga la fatica per le rotazioni corte

Non basta una prova caparbia di fronte ad Orzinuovi alla Rucker - priva anche di Gobbato e Palermo - che paga la fatica per le rotazioni corte e cade al Pala Saccon.

La partita, nei primi frangenti, è contrassegnata da un forte equilibrio, figlio anche di errori diffusi da entrambe le parti in fase di costruzione della manovra offensiva. Tocca a Nicoli, in un momento di gioco rotto, sbloccare l’inerzia con una tripla a freddo, a cui Leonzio risponde con la stessa moneta, al culmine di un’ottima azione corale, prima che Vedovato e Sanguinetti scrivano un parziale di 5-0 in un amen, punendo la difesa orceana (8-3 al 5’).

L’Agribertocchi prova ad alzare il ritmo in zona d’attacco e Da Campo, dopo una splendida stoppata di Agbamu e tramite la lettura di Procacci, appoggia al vetro due punti comodi in transizione. Agbamu e Planezio risultano un fattore a rimbalzo difensivo, dove chiudono il pitturato, per poi propiziare dei capovolgimenti di fronte, con la Rucker avanti alla prima sirena (8-7 al 10’).

Il secondo quarto è inaugurato da un comodo canestro di Da Campo, subito rintuzzato da una schiacciata di Hadzic, abile ad eludere la marcatura avversaria in backdoor sulla linea di fondo, e da un terzo tempo di Baldini. Coach Marco Calvani decide di spendere un timeout per dare una scossa alla squadra.

Al ritorno in campo le due formazioni riprendono il canovaccio del primo periodo, contrassegnato da tanti possessi, ma poche conclusioni a segno, fatto salvo per un tiro libero di Hadzic. Alessandrini non demorde e finalmente manda a referto un cesto di voglia, per il primo timeout casalingo.

Alla ripresa delle ostilità Dieng infila una bomba, scaldando l’ambiente, prima che Alessandrini segni un canestro di pregevole fattura, tenendo l’Agribertocchi a galla (16-15 al 15’). Planezio e Ponziani diventano un punto di riferimento sotto le plance, mentre Leonzio, dal grande cuore, agisce da playmaker aggiunto, per colpire anche con i tiri piazzati. Dieng non si lascia intimidire e prosegue a percuotere la difesa bassaiola, lucrando falli e punti dalla lunetta. San Vendemiano non fa però i conti con Alessandrini che scaglia una bomba, ripristinando la parità. Coach Marco Mian sceglie di richiamare i suoi in panchina. Ponziani, al ritorno sul parquet, compie il sorpasso per l’Agribertocchi, concretizza un gioco da tre punti su assistenza di Planezio. Nicoli e Sackey suonano la carica e così la Rucker continua a far sentire il fiato sul collo di Orzinuovi (26-26 al 20’).

La terza frazione di gioco vede una Rucker tentare di fuggire mediante le iniziative di Hadzic e Baldini. L’Agribertocchi regge l’onda d’urto proseguendo ad esprimere la propria pallacanestro e tenendosi in linea di galleggiamento grazie a Planezio e Leonzio, che firmano un controbreak di 0-4, per merito anche di una difesa collettiva importante (37-34 al 25’). Leonzio decide di salire in cattedra ribattendo colpo su colpo, mentre Trapani ringhia sui polsi di Sanguinetti e Colombo, favorendo delle fulminee ripartenze, chiuse in maniera positiva dai colori biancoblu. San Vendemiano pesca risposte importanti da Sackey, che punisce Orzinuovi sotto le plance, dove viene lasciato solo. L’Agribertocchi è brava nel muovere la palla ed attaccare con pazienza e sfruttando la fisicità in dote, scavando così un piccolo solco rispetto agli avversari prima dell’ultima pausa (43-50 al 30’).

L’inizio dell’ultimo periodo è targato Alessandrini. Il lungo pesarese, infatti, si rende protagonista di un’ottima giocata difensiva e poi di un cesto difficile, che sospinge Orzinuovi in avanti. Nicoli e Sanguinetti escono alla lunga e, forti della loro esperienza, mantengono accesa la speranza del sodalizio trevigiano, realizzando un parziale di 4-0, che obbliga coach Marco Calvani a sospendere il tempo con l’obiettivo di limare alcuni dettagli. Al rientro Ponziani interrompe il digiuno, grazie ad un suggerimento di Trapani. Nicoli allo scadere dei ventiquattro secondi estrae un coniglio dal cilindro, prima che Ponziani metta a tabellino un tiro libero (50-54 al 35’).

Gli ultimi minuti dell’incontro sono una girandola di emozioni.

Sanguinetti, dalla lunga distanza, accorcia lo strappa ad un punto di discrepanza. Tuttavia ecco che nel momento di maggior difficoltà, Ponziani e Leonzio costruiscono un parziale di 0-5, che ridà nuovo ossigeno all’Agribertocchi. Nonostante ciò Vedovato e soci attaccano a testa bassa. Orzinuovi è molto più lucida e sull’asse composta da Trapani e Ponziani, fa calare il sipario.

Rucker San Vendemiano - Agribertocchi Orzinuovi 58-66 (8-7, 18-19, 17-24, 15-16)

Rucker San Vendemiano: Damir Hadzic 13 (3/5, 1/5), Matteo Nicoli 11 (1/8, 3/8), Giacomo Sanguinetti 8 (1/3, 2/6), Omar Dieng 8 (0/1, 2/2), Samuel Sackey 8 (3/4, 0/0), Jacopo Vedovato 6 (3/5, 0/0), Giacomo Baldini 4 (2/5, 0/4), Luca Colombo 0 (0/0, 0/0), Nicolò Gatti 0 (0/0, 0/0), Tobia Durante 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 10 - Rimbalzi: 33 5 + 28 (Damir Hadzic 11) - Assist: 16 (Giacomo Sanguinetti 6)

Agribertocchi Orzinuovi: Ennio Leonzio 21 (4/11, 2/4), Riziero Ponziani 16 (6/8, 0/0), Nicolas Alessandrini 10 (3/9, 1/2), Mattia Da campo 10 (4/5, 0/2), Marco Planezio 6 (2/6, 0/6), Destiny Agbamu 3 (1/2, 0/0), Alessandro Procacci 0 (0/0, 0/4), Emanuele Trapani 0 (0/1, 0/2), Giovanni Gasparin 0 (0/0, 0/0), Emanuele Carnevale 0 (0/0, 0/0), Daniel Trebeschi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 24 - Rimbalzi: 34 10 + 24 (Riziero Ponziani 8) - Assist: 8 (Marco Planezio, Emanuele Trapani 3)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: La Rucker lotta ma non basta. Al PalaSaccon vince Orzinuovi

TrevisoToday è in caricamento