Cardiff è cinica, Leoni battuti nel monday night (22-5)

Il Benetton ha pagato fisicamente le due settimane di stop per i rinvii contro Connacht e Munster

Leoni battuti a Cardiff

Per il sesto round del Guinness PRO14 2020/2021 i Leoni fanno visita ai Cardiff Blues al Rodney Parade (casa dei Dragons di Newport che ospita i Blues data l’indisponibilità dell’Arms Park di Cardiff dove è ancora allestito il presidio ospedaliero per l’emergenza Covid-19) nel primo “Monday night” stagionale del Benetton Rugby. Dopo un avvio stagionale di buon livello contro Ulster, Leinster e Scarlets, che però ha visto i biancoverdi uscire dai tre difficili match iniziali con un solo punto di bonus iniziale in classifica, la truppa di Kieran Crowley vuole provare a portare a casa il primo risultato utile contro Cardiff per smuovere il punteggio nella Conference B, ancor di più a seguito delle due gare rinviate contro Connacht e Munster. La stessa Conference in cui militano i Blues, a 10 punti in graduatoria con cinque gare disputate. Nei primi 40′ le squadre si studiano e optano per un gioco al calcio predominante sul resto delle fasi statiche, anche se gli uomini di Mulvihill vanno all’intervallo in vantaggio grazie alla punizione di Evans e alla meta di Thornton. Nella seconda frazione i Blues si dimostrano più cinici dei Leoni e fissano altre due mete grazie ai trequarti della formazione gallese, mentre Pettinelli e compagni trovano una meta con Baravalle sugli sviluppi di una maul.

La pioggia batte intensa sul Rodney Parade e pure il vento insidia le traiettorie aeree al calcio dei giocatori. Il Benetton al 3′ tramite un’ottima prova in mischia chiusa guadagna un buon fallo e un piazzato. Si decide di andare alla piazzola, ma Keatley è sfortunato e l’ovale non centra i pali a causa del forte vento. Continua il gioco al piede tra le due formazioni, finché all’11’ Ruzza con un turnover conquista una punizione. Dopodiché Keatley con un grubber intelligente riallontana i gallesi dentro i loro 22. C’è un cambiamento di fronte e Cardiff supera la metà campo. A causa di un fallo in ruck i padroni di casa decidono di andare per i pali. Evans però prende proprio il montante e si è ancora sullo 0-0 a metà prima frazione. Ma al secondo tentativo – per una mischia che penalizza i biancoverdi – il numero 10 dei Blues non sbaglia da punizione. La gara procede intermittente, poi al 33′ dal drive dei Blues nasce la prima meta di gara firmata da Thornton. Evans non ingrassa il bottino dei suoi che sono sopra 8-0 al 40′.

All’uscita dagli spogliatoi tra le fila dei Leoni subentrano Pasquali, Lamaro ed Esposito. C’è anche spazio per il debutto in maglia trevigiana di Thomas Gallo. I biancoverdi risucchiano metri e campo ai Blues. Da una maul Ioane va vicinissimo alla meta per un soffio. I padroni di casa riescono a controbattere gli attacchi del Benetton Rugby. La gara procede poi a ritmo alternato, complici le condizioni metereologiche. Entrano anche Barbini, Snyman e Baravalle in casa dei Leoni. Marco Barbini al 57′ conquista una preziosa punizione tramite turnover. Il Benetton sembra un pochino pagare fisicamente le due settimane di stop per i rinvii contro Connacht e Munster e al 62′ Lane trova il pertugio nella linea difensiva degli ospiti e timbra la seconda meta di Cardiff; Evans trasforma. L’arbitro di gioco Frank Murphy ammonisce Barbini come colpevole di falli ripetuti. Il Benetton, con un uomo in meno, non ci sta. Hayward prende una punizione da metà campo per turnover guadagnato. Keatley va in touche e dal maul derivante ne consegue un carrettino avanzante debordante dei trevigiani che schiacciano l’ovale con Tomas Baravalle. Keatley colpisce il palo. I Leoni combattono e ci provano, ma è Thomas ad un minuto dal termine a sancire la terza meta di Cardiff, con Evans a portare il punteggio sul 22-5 per i Blues.

Il tabellino

Marcature: 22′ p. Evans, 33′ meta Thornton; 61′ meta Lane tr. Evans, 68′ meta Baravalle, 79′ meta Thomas tr. Evans

Note: 62′ cartellino giallo a Barbini. Trasformazioni: Cardiff Rugby 2/3 (Evans 2/3); Benetton Rugby 0/1 (Keatley 0/1). Punizioni: Cardiff Rugby 1/2 (Evans 1/2); Benetton Rugby: 0/1 (Keatley 0/1). Man of the match: Josh Turnbull.

Cardiff Rugby: 

15 Matthew Morgan, 14 Owen Lane, 13 Garyn Smith, 12 Willis Halaholo (55′ Ben Thomas), 11 Hallam Amos, 10 Jarrod Evans, 9 Jamie Hill (70′ Lewis Jones), 8 Josh Turnbull, 7 Olly Robinson (45′ Alun Lawrence), 6 James Ratti , 5 Rory Thornton (74′ Teddy Williams), 4 Ben Murphy (x’ ), 3 Scott Andrews (63′ Kieron Assiratti ), 2 Kristian Dacey (c) (68′ Ethan Lewis), 1 Corey Domachowski (51′ Brad Thyer).

A disposizione: 23 Aled Summerhill.

Head Coach: John Mulvihill.

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Joaquin Riera, 12 Ignacio Brex (40′ Angelo Esposito), 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley, 9 Callum Braley (68′ Luca Petrozzi), 8 Toa Halafihi, 7 Manuel Zuliani (40′ Michele Lamaro), 6 Giovanni Pettinelli (c) (50’ Marco Barbini), 5 Eli Snyman (x’), 4 Federico Ruzza (48′ Irné Herbst), 3 Filippo Alongi (40’ Tiziano Pasquali), 2 Hame Faiva (48’ Tomas Baravalle), 1 Nicola Quaglio (43’ Thomas Gallo).

Head Coach: Kieran Crowley.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento