rotate-mobile
Sport

Benetton rugby, Jacob Umaga: «Vorrei diventare un leader per il gruppo»

La prossima settimana i Leoni osserveranno una pausa, per tornare a lavorare a pieno regime presso la Ghirada dal 17 luglio

Procede il prestagione 2023/2024 dei Leoni. Sta terminando la seconda settimana di lavoro, mentre la prossima settimana i Leoni osserveranno una pausa, per tornare a lavorare a pieno regime presso la Ghirada dal 17 luglio. Intanto, ai microfoni di BENTV, ha fatto il punto della situazione Jacob Umaga, mediano di apertura pronto alla seconda stagione in maglia biancoverde.

Jacob, come stanno proseguendo le prime settimane di preparazione?

«Per me che arrivo dall’Inghilterra non è semplice adattarsi a tutto questo sole e a questo caldo. Fare i test atletici sotto l’afa è molto dura. I ragazzi stanno andando benissimo, stiamo mettendo benzina nelle gambe. Sarà un prestagione molto lungo e avremo tante opportunità per entrare in forma ed essere pronti per l’inizio del campionato».

Seconda stagione in arrivo al Benetton Rugby: con che spirito ti stai approcciando?

«Sono carico nel cominciare la mia seconda stagione qui. Siamo un’ottima squadra e sono arrivati altri ottimi giocatori, spingeremo al massimo per provare a raggiungere i playoff e anche in Challenge Cup cercheremo di fare ancora meglio come squadra».

Cosa ti aspetti dalla prossima annata a livello personale e di squadra?

«Per me, quando sarò in campo vorrei cercare di essere un riferimento per la squadra. Abbiamo una squadra forte e cercherò di mettere i trequarti nelle giuste zone del campo. In più vorrei migliorare nel calcio e aiutare in generale il gruppo, oltre a mettere i miei compagni nelle migliori condizioni per segnare mete».

Arriveranno Malakai Fekitoa e Paolo Odogwu, altri due ex Wasps dopo di te, Minozzi e Watson. Quanto è importante ritrovare compagni che conoscete già?

«E’ molto bello ritrovarsi qui insieme, porteranno tanta esperienza. Malakai sarà al Mondiale e ha appena vinto l’URC, Paolo è stato in TOP14. Chiaramente abbiamo già giocato insieme, conosciamo bene i nostri punti di forza e le nostre debolezze; sarà bello aiutarci a migliorare e potremo condividere le nostre idee dentro e fuori dal campo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benetton rugby, Jacob Umaga: «Vorrei diventare un leader per il gruppo»

TrevisoToday è in caricamento