menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrivano altre due conferme per il Benetton Rugby: rimarranno anche Zani e Buondonno

Le attese riconferme dei due giovani ex Mogliano Rugby si aggiungono a quelle già comunicate nelle settimane scorse di Bronzini, McKinley, Tebaldi e Quaglio

TREVISO Il Benetton Rugby Treviso ha annunciato in queste ore le conferme di Federico Zani e Andrea Buondonno che si aggiungono a quelle già comunicate di Bronzini, McKinley, Tebaldi e Quaglio.

Federico Zani, 27 anni, 179 cm per 110 Kg, è un utility della prima linea poiché capace di ricoprire sia il ruolo di pilone sinistro che di tallonatore. Zani nella sua carriera ha vestito le maglie del Colorno, Gran Ducato Parma, Cus Verona, Petrarca Rugby ed infine nella scorsa stagione quella del Mogliano. Inserito tra i convocati della Nazionale Emergenti ha partecipato alla Tblisi Cup. Federico già nella passata stagione aveva avuto la possibilità di vestire la maglia biancoverde, nei panni di permit player. Ad oggi con noi ha collezionato 13 presenze nelle quali ha dimostrato le sue qualità, su tutte: la forza fisica e la solidità in mischia. “Quello dall’Eccellenza al Pro12 è un salto grande e duro per questioni di intensità e livello di gioco. Però lavorando sodo e mettendomi a disposizione sia degli allenatori che dei compagni sento di essere migliorato; ogni volta che scendo in campo faccio del mio meglio per essere d’aiuto alla squadra. Per quanto riguarda la mia conferma in Benetton, non posso che essere veramente felice. Desidero ricompensare la fiducia del club continuando a lavorare e facendomi trovare sempre pronto in ogni occasione”.

L’altra conferma riguarda l’ala milanese classe ‘92, Andrea Buondonno anche lui come Zani arrivato lo scorso anno dal Mogliano Rugby. Cresciuto nell’Union Rugby Milano, ha vestito le maglie dei Crociati, dei Lyons Piacenza, del Rugby Viadana ed appunto dei leoni biancoblu. Selezionato dalla Nazionale U.18 e Seven, con l’ex ct della nazionale maggiore Jacques Brunel ha fatto parte del gruppo azzurro durante il Sei Nazioni 2016. Nella sua prima stagione biancoverde, Andrea ha al momento collezionato 11 presenze realizzando una meta nel match casalingo contro Connacht e dimostrando di essere un’ala dotata di una notevole velocità e di buoni spunti individuali. “Sono molto contento di rimanere a Treviso, purtroppo questo mio primo anno in biancoverde è stato condizionato da alcuni infortuni, spero quindi di recuperare così da cominciare nel miglior modo possibile la prossima stagione nella quale mi auguro di trovare spazio per dimostrare il mio potenziale.”

Queste le dichiarazioni del direttore sportivo Antonio Pavanello sulle due conferme: “Siamo veramente felici del lavoro svolto in questa stagione da Federico ed Andrea, entrambi atleti provenienti dall’Eccellenza che con duro lavoro ed umiltà, dopo un primo periodo di ambientamento, hanno dimostrato di essersi calati bene in questo campionato. Zani è stato una piacevole sorpresa, l’importante minutaggio accumulato in questo finale di stagione ne è una conferma. Inoltre ha il pregio di essere un jolly della prima linea, un’abilità su cui poter contare in futuro. Per Andrea ci dispiace perché è stato davvero sfortunato ma riconosciamo in lui doti atletiche importanti sulle quali continuare a lavorare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento