rotate-mobile
Sport Monigo

Benetton Rugby, la lista dei 28 Leoni partiti per il quarto di finale in Sudafrica

Martedì 4 giugno la squadra è volata a Pretoria con un aereo partito dal Marco Polo di Venezia. Sabato 8 giugno, alle 15.30, il quarto di finale per i playoff di United Rugby Championship contro Vodacom Bulls. Smith: «Dovremo dare tutto in campo»

Martedì pomeriggio il Benetton Rugby ha lasciato il centro sportivo de “La Ghirada” alla volta dell'aeroporto “Marco Polo” di Venezia da cui la squadra ha preso il volo in direzione Pretoria. In Sudafrica i Leoni affronteranno i Vodacom Bulls sabato 8 giugno alle 15:30 per i quarti di finale dei playoff di United Rugby Championship. Di seguito la lista dei 28 atleti selezionati per la trasferta in Sudafrica.

  • AVANTI
    Bautista Bernasconi
    Lorenzo Cannone
    Niccolò Cannone
    Simone Ferrari
    Thomas Gallo
    Toa Halafihi
    Edoardo Iachizzi
    Alessandro Izekor
    Michele Lamaro
    Gianmarco Lucchesi
    Siua Maile
    Tiziano Pasquali
    Federico Ruzza
    Eli Snyman
    Mirco Spagnolo
    Giosuè Zilocchi
  • TREQUARTI
    Tomas Albornoz
    Ignacio Brex
    Dewaldt Duvenage
    Malakai Fekitoa
    Alessandro Garbisi
    Ignacio Mendy
    Tommaso Menoncello
    Onisi Ratave
    Rhyno Smith
    Jacob Umaga
    Andy Uren
    Marco Zanon​​

Il commento

Rhyno Smith ai microfoni di BENTV ha presentato la partita con queste parole:
Rhyno, sabato la sfida ai Bulls. Che settimana vi attende?
“Oggi prendiamo l′aereo, domani dovremmo fare attività di recupero in piscina dopo il lungo viaggio. Giovedì sarà una giornata di allenamento abituale e venerdì ci sarà il captain’s run”.

Sarà una gara a eliminazione diretta. Come si deve approcciare a livello mentale?
“Questa partita non sarà diversa rispetto alle ultime 7-8 partite che per noi rappresentavano già sfide secche. La mentalità è più focalizzata sulle cose basilari: in queste partite partite i fondamentali fanno la differenza. La squadra che coglie tutte le opportunità e metterà più punti sul tabellone porterà a casa la sfida”.

A metà maggio la sfida contro i Bulls non è andata nel migliore dei modi. Cosa dovrà cambiare rispetto allo scorso confronto diretto?
“La prima volta non abbiamo fatto quello che volevamo fare. Dobbiamo focalizzarci sulle cose che possiamo controllare: la nostra identità, il kicking game e in difesa dobbiamo placcare basso. Queste cose non le abbiamo fatte la scorsa partita con i Bulls. Sarà comunque una partita come le altre di questa stagione: dobbiamo credere che abbiamo quello che serve per vincere la partita. Abbiamo 80 minuti per lasciare tutto in campo”.​

Giocare fuori casa e in altura quanto può influenzare la gara?
“L′altitudine è una cosa che non possiamo cambiare. Dobbiamo sapere che ci sarà, ma abbiamo potuto maneggiare questo aspetto già tre settimane fa. Quindi andiamo a Pretoria, diamo tutto per 80 minuti e poi vediamo chi vincerà”

Sei sudafricano e giocherai il quarto di finale in Sudafrica contro una formazione sudafricana. Senti che sarà una gara speciale per te?
“Sotto alcuni punti di vista sì, perché ci saranno molti familiari a vedermi. Sono cresciuto in Sudafrica, ho visto tante partite in Sudafrica e giocare al Loftus Versfeld sarà particolare. Come Benetton Rugby non abbiamo mai vinto a Pretoria e la prima vittoria in Sudafrica è arrivata circa un mese fa contro gli Sharks. Sarà ancora un′opportunità per conquistare uno storico traguardo: soprattutto per questo deve essere una partita speciale”.​​​​

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benetton Rugby, la lista dei 28 Leoni partiti per il quarto di finale in Sudafrica

TrevisoToday è in caricamento