Ripartenza del campionato per il Benetton, Ferrari: «Un piacere enorme tornare a giocare»

«Nonostante siano due partite che ormai non contano per la classifica, saranno comunque molto importanti per noi. Per testare quanto fatto finora, per testare il nostro gioco, preparato durante questi mesi»

Simone Ferrari

La lunga attesa è terminata. Venerdì sera i Leoni torneranno a disputare una partita ufficiale di GuinnessPRO14 e lo faranno a Monigo, nel super derby contro le Zebre. Tra i piloni biancoverdi ci sarà Simone Ferrari, intervenuto ai nostri microfoni.

Simone, come sarà ritornare a giocare dopo tutti questi mesi di stop? Su quali aspetti del gioco vi state concentrando di più?
«Dopo tutti questi mesi di stop è sicuramente un piacere enorme tornare a giocare a rugby, ciò che amiamo. È stato un periodo lungo, sia per quanto riguarda il lockdown che per la fase dopo. Siamo stati preparati ad hoc dal nostro reparto di preparatori fisici, quindi siamo pronti. Abbiamo ultimato gli aspetti di contatto, abbiamo ripreso a fare rugby nelle ultime quattro settimane, ora siamo pronti per giocare e c’è tantissima voglia. Speriamo di esprimerci al meglio venerdì contro le Zebre».

Sarà fondamentale che la prima linea faccia la differenza in mischia.
«Sappiamo che le Zebre in mischia sono molto forti. C’è una buona tradizione, essendo una squadra italiana, si conta particolarmente ad essere dominanti davanti. Per noi sarà una battaglia, dovremo sempre stare attenti e fare ogni mischia come se fosse l’ultima. Siamo pronti e vediamo come andrà venerdì».

Quanto possono influenzare le assenze di alcuni piloni per infortunio?
«Sappiamo che abbiamo alcuni ruoli, come in prima linea, dove ci sono un paio di acciacchi ma abbiamo risolto temporaneamente con alcune sostituzioni. Tutti i ragazzi si adattano bene a fare un nuovo ruolo, c’è stata molta partecipazione in questo senso, quindi non penso che ci troveremo sguarniti davanti e sarà una buona partita».

Queste partite potrebbero essere viste anche come test in vista della nuova annata?
«Nonostante siano due partite che ormai non contano per la classifica, saranno comunque molto importanti per noi. Per testare quanto fatto finora, per testare il nostro gioco, preparato durante questi mesi. Anche per la nuova stagione vedere come siamo messi e fare il punto per iniziare al meglio il nuovo campionato a ottobre».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento