menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Info e orario del match

Info e orario del match

Benetton Rugby, la formazione per i quarti di finale contro Montpellier

Challange Cup: sabato 10 aprile la super sfida in trasferta per i Leoni. Appuntamento con la storia al GGL Stadium. Fischio d'inizio alle 21, diretta su Sky Sport Arena

I Leoni sono pronti a disputare i quarti di finale della European Rugby Challenge Cup, traguardo storico per una franchigia italiana. Il Benetton Rugby per la prima volta nella sua storia è fra le prime otto di una coppa europea e ai quarti di finale ad eliminazione diretta se la vedrà fuori casa contro il Montpellier Hérault Rugby. Sabato sera, alle ore 21, si giocherà al GGL Stadium di Montpellier. La partita potrà essere seguita testualmente sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby con l’hashtag #MHRvBEN o in diretta su Sky Sport Arena (canale 204).

Il cammino del Benetton Rugby

Il Benetton Rugby in Challenge Cup ha espresso le migliori prestazioni stagionali. Prima espugnando Parigi l’11 dicembre scorso, battendo fuori casa lo Stade Français de Paris per 44-20 nella prima giornata della fase preliminare. Vittoria che ha permesso ai Leoni di passare tra le migliori 16 squadre della Challenge Cup, qualificandosi con 5 punti come settimi in graduatoria. Agli ottavi di finale, lo scorso sabato la squadra di Crowley ha superato a Monigo l’Agen Rugby per 29-16 e ora farà visita al Montpellier per gli storici quarti di finale. Nella storia della Challenge Cup il Benetton Rugby e i Cistes si sono fronteggiati in due occasioni nell’edizione 2013-2014, con due vittorie per i francesi che vinsero a Monigo il 12 ottobre 2013 col punteggio di 10-27, mentre a Montpellier il 18 gennaio 2014 i transalpini vinsero 24-6. La sfida sarà diretta dall’arbitro inglese Karl Dickson e dagli assistenti francesi numero 1 Maxime Chalon e numero 2 Laurent Cardona. Al Tmo il francese Eric Briquet-Campin.

Il cammino di Montpellier

I Cistes in TOP14 viaggiano in undicesima piazza con 7 vittorie e 13 sconfitte, ma sono in un ottimo periodo recente e vengono da tre successi consecutivi in campionato. Il percorso di coppa di Montpellier ha visto i transalpini retrocedere dalla Heineken Champions Cup alla Challenge Cup. Inseriti nel Pool A di Champions, i Cistes hanno perso in casa contro Leinster per 14-35 e hanno perso fuori casa contro i Wasps per 33-14. Arrivati undicesimi nel raggruppamento della Heineken Champions Cup, Montpellier agli ottavi di finale di Challenge Cup ha affrontato tra le mura amiche i Glasgow Warriors, battendoli 26-21 una settimana fa. Ora ai quarti di finale attendono i Leoni. Allenato da Philippe Saint-André, il Montpellier è un club di grande tradizione, ha vinto una Challenge Cup nel 2016 e una European Shield nel 2004.

La formazione

Kieran Crowley e il suo staff tecnico hanno scelto il XV del match contro i francesi tenendo conto delle indisponibilità di formazione per gli infortuni, tra cui quelli di Marco Zanon, che nell’ultima gara contro Agen ha subito una contusione al viso e per riposo precauzionale potrà tornare a pieno regime dalla prossima settimana, e Marco Riccioni vittima di un’infiammazione al tendine d’Achille. Allora l’head coach biancoverde per domani ha costruito un triangolo allargato costituito da Jayden Hayward come estremo, mentre le ali saranno a destra Angelo Esposito e a sinistra Monty Ioane. Al centro ci sono Ignacio Brex e il ristabilito Luca Morisi. La mediana è diretta da Paolo Garbisi all’apertura e le chiavi della mischia sono gestite da capitan Dewaldt Duvenage. Il pacchetto di mischia vede in prima linea i piloni Nicola Quaglio e Tiziano Pasquali, con tallonatore Corniel Els. In sala macchine il duo sudafricano composto da Irné Herbst e Eli Snyman. Il pack si fortifica con i flanker Sebastian Negri e Michele Lamaro. Chiude il reparto degli avanti il numero 8 Toa Halafihi, recuperato dall’infortunio.

Benetton Rugby (Tra parentesi le presenze in Benetton Rugby):
15 Jayden Hayward (120),
14 Angelo Esposito (100),
13 Ignacio Brex (40),
12 Luca Morisi (84),
11 Monty Ioane (62),
10 Paolo Garbisi (6),
9 Dewaldt Duvenage (c) (50),
8 Toa Halafihi (32),
7 Michele Lamaro (16),
6 Sebastian Negri (45),
5 Eli Snyman (25),
4 Irné Herbst (58),
3 Tiziano Pasquali (82),
2 Corniel Els (6),
1 Nicola Quaglio (62).

A disposizione: 16 Gianmarco Lucchesi (9), 17 Thomas Gallo (11), 18 Ivan Nemer (10), 19 Niccolò Cannone (23), 20 Federico Ruzza (65), 21 Manuel Zuliani (13), 22 Luca Petrozzi (18), 23 Tommaso Allan (65).
Indisponibili: Marco Barbini, Tommaso Benvenuti, Callum Braley, Matteo Drudi, Hame Faiva, Simone Ferrari, Marco Lazzaroni, Giovanni Pettinelli, Marco Riccioni, Joaquin Riera, Luca Sperandio, Braam Steyn, Cherif Traoré, Federico Zani, Marco Zanon.
Head Coach: Kieran Crowley.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento