Il Benetton Rugby guarda al futuro: confermata la mediana con Duvenage e Allan

Il direttore sportivo Pavanello: "Con i rinnovi di Duvenage ed Allan fissiamo la cerniera tattica della squadra per i prossimi anni, fino al 2022 con opzione per un’ulteriore stagione"

Dopo le conferme riguardanti il triangolo allargato ed il pacchetto degli avanti, è la volta della linea mediana del Benetton Rugby. Il club biancoverde ha difatti ufficializzato il prolungamento dei contratti di Dewaldt Duvenage e Tommaso Allan entrambi sino al 30 giugno 2022 con opzione per un’ulteriore stagione.

Nato a Bellville (Sudafrica) il 22 maggio 1988, Dewaldt è arrivato a Treviso nel settembre del 2018 proveniente dagli Stormers, franchigia di Super Rugby con base a Città del Capo. La carriera rugbistica di Duvenage comincia con i Boland Cavaliers. Dopo due stagioni e mezzo trascorse a Wellington, DD viene selezionato prima dalla nazionale sudafricana Under 20 per disputare il mondiale di categoria in Galles, e successivamente dagli Stormers per disputare l’allora Super 14. Al termine del torneo inizia la sua avventura con i Western Province con cui, il 13 giugno del 2009, disputa anche una gara contro i British & Irish Lions.

Duvenage prosegue per altre quattro stagioni alternando presenze e campionati con le maglie degli Stormers e dei Western Province prima di trasferirsi, nell’estate del 2013, in Francia più precisamente a Perpignan. Nei tre anni trascorsi in oro e rosso, tra Top14, Pro D2 e Champions Cup, Dewaldt è tra i giocatori più utilizzati; a parlare per lui ci pensano le statistiche che lo vedono sempre oltre i 1000 minuti giocati a fine di ogni stagione. Già allora compagno di squadra proprio di Tommaso Allan e di un altro Leone biancoverde Tommaso Benvenuti, il mediano di mischia biancoverde lascia la Francia nel 2016 per tornare nuovamente in Sudafrica, riprendendo a giocare sia per la Western Province in Currie Cup che per gli Stormers in Super Rugby.

Dal suo arrivo ad oggi Duvenage ha dimostrato le sue qualità di mediano di mischia dinamico, dotato di rapidità nei movimenti, abilità nei passaggi e soprattutto di un’ottima lettura del gioco. Al momento sono 37 le presenze di Dewaldt in biancoverde e 15 i punti fatti, inoltre le statistiche della stagione in corso lo vedono al primo posto tra i Leoni per assist meta (5) e turnover vinti (6). “Sono felice di aver firmato nuovamente per il Benetton Rugby. Credo che ormai oltre a dei partecipanti, siamo dei veri e propri contendenti per vincere la competizione. Sono qui per aiutare il club, dentro e fuori dal campo, a costruire una cultura vincente” queste le dichiarazioni di Duvenage.

Mediano di apertura, nato a Vicenza il 26 aprile 1993, Allan è invece alla sua quarta stagione in biancoverde. Tommaso trascorre i primi anni di vita in Italia ed inizia a giocare a rugby all’età di sei anni nel Petrarca Padova. Successivamente segue gli spostamenti della famiglia prima in Inghilterra proseguendo la formazione sportiva con i London Scottish e nell’Academy dei Wasps ed in seguito in Sudafrica, conquistando nel 2012 la Currie Cup U19 con Western Province. L’anno successivo, firma per il Perpignan in cui disputa tre stagioni durante le quali colleziona 41 presenze e 150 punti tra Top14, Heineken Cup e Pro D2. Ad oggi Allan ha messo a segno 314 punti in 55 presenze.

Infine il percorso nazionale di Allan lo ha visto vestire la maglia della Scozia dall’U17 all’U20, partecipando a due edizioni dei mondiali juniores, sino al 9 novembre 2013 data in cui fa il suo esordio con la Nazionale Maggiore Italiana in occasione del Cariparma Test Match disputato contro l’Australia nel quale va in meta dopo pochi minuti. Da allora Tommaso ha indossato la maglia azzurra 54 volte vantando la partecipazione a 6 Sei Nazioni e 2 Coppe del Mondo. Così ha parlato Allan da Cardiff dove affronterà il Galles per la prima partita del Sei Nazioni 2020: “Molto contento di continuare questo percorso con il Benetton Rugby. Negli ultimi anni siamo cresciuti, come gruppo possiamo raggiungere obiettivi importanti per il club e voglio farne parte. Dopo tutto ciò che il club ha fatto e sta facendo per me, mi piacerebbe tanto dare qualcosa indietro. Inoltre la conferma di Kieran è qualcosa di positivo perché è un allenatore con che possiede le giuste capacità per guidare la squadra verso obiettivi sempre più grandi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con Duvenage ed Allan fissiamo la cerniera tattica della squadra per i prossimi anni. Dewaldt è un giocatore intelligente e talentuoso che ha portato una conoscenza tattica importante ed una dote di leadership riconosciuta all’interno del gruppo. Inoltre la sua esperienza e la sua disponibilità gli consentono di dare una grossa mano anche ai più giovani, ciò è fondamentale se si vuole pensare ad un ciclo di medio e lungo termine” il direttore sportivo Pavanello ha poi proseguito su Allan: “Tommaso rappresenta per noi un’ulteriore conferma rilevante ed è un punto di riferimento per la squadra. Parliamo di un professionista a 360° che dà il massimo sia durante gli allenamenti che anche fuori dal campo lavorando tanto anche su sé stesso. Il ruolo di numero 10 è senza dubbio uno dei più delicati ed Allan in questo ha dimostrato di possedere le qualità idonee al nostro progetto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento