menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento del match

Un momento del match

Il campo pesante e la tanta grinta non bastano alla Benetton: passa il Munster

Partita grintosa dei Leoni biancoverdi che tentano fino all'ultimo il colpaccio in casa, ma che escono dal terreno di gioco con solo il punto di bonus difensivo

TREVISO Gli uomini di Coach Goosen erano reduci da due vittorie consecutive contro Cardiff e Newport e speravano di effettuare un altro colpaccio in casa domenica contro i più quotati giocatori del Munster, ma le diverse assenze per la Nazionale impegnata sabato contro la Scozia e un campo pesante per via della pioggia hanno causato qualche grattacapo di troppo ai leoni biancoverdi che escono dal terreno di gioco con solo il punto di bonus difensivo.

La linea dei trequarti del Benetton Rugby si presentava sulle ali con Ludovico Nitoglia ed Angelo Esposito, a chiudere il triangolo allargato ad estremo invece era presente il neozelandese Jayden Hayward. Reparto dei centri nuovamente composto poi da Luca Morisi e capitan Alberto Sgarbi, mentre in mediana dall’inizio sono scesi in campo l’apertura Sam Christie insieme al mediano di mischia Alberto Lucchese. Il pacchetto di mischia ha infine visto in prima linea i piloni Alberto De Marchi e - il man of the match dello scorsa partita - Simone Ferrari e col tallonatore Luca Bigi. In seconda linea l'esperienza di Tom Palmer e la fisicità Filo Paulo, mentre in terza linea hanno agito i flankers Marco Barbini e Marco Lazzaroni con a chiudere il reparto degli avanti il numero 8 Robert Barbieri (alla fine Man of The Match).

A decidere la partita sono stati comunque due calci piazzati dell'esperto Ian Keatley e una svista dell'arbitro Davies che nel secondo tempo ha deciso di non concedere una evidente meta ad Hayward nonostante un tocco palese sul pallone. In realtà, dopo minuti di consultazione, è stato il Tmo a decidere, ma l'azione non risultava comunque chiara dopo sia che Hayward che Keatley erano giunti in contemporanea in area sulla palla ovale. In ogni caso a passare in vantaggio erano stati gli avversari con l'ala Van Der Heever, ma subito i biancoverdi avevano reagito con una bella meta di Barbieri, dopo decine di fasi di gioco consecutive e una spinta costante vicino alla linea di meta. Il secondo tempo è così cominciato sul 7-5, ma ben presto un calcio di Hayward ha portato avanti i leoni poi raggiunti da una meta di Saili con calcio piazzato a seguire fortunatamente fallito. Subito dopo però è ancora Hayward con un calcio a riportare avanti i trevigiani, ma prima della fine un calcio di Keatley spazza via i sogni di gloria della Benetton. Finisce quindi 13-16.

Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Luca Morisi, 12 Alberto Sgarbi ( C ), 11 Angelo Esposito, 10 Sam Christie, 9 Alberto Lucchese, 8 Robert Barbieri, 7 Marco Lazzaroni, 6 Marco Barbini, 5 Tom Palmer, 4 Filo Paulo, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Alberto De Marchi. A disposizione: 16 Federico Zani, 17 Cherif Traorè, 18 Filippo Filippetto, 19 Jeff Montauriol, 20 Dean Budd, 21 Andrea De Marchi, 22 Chris Smylie, 23 Tommaso Iannone. Head Coach: Marius Goosen. GIOCATORI INDISPONIBILI: Roberto Santamaria, Ornel Gega

Munster: 15 Andrew Conway, 14 Darren Sweetnam, 13 Francis Saili, 12 Rory Scannell, 11 Gerhard van den Heever, 10 Ian Keatley, 9Duncan Williams, 8 Robin Copeland, 7 Dave O'Callaghan, 6 Jack O'Donoghue, 5 Billy Holland - capt, 4 Mark Chisholm, 3 John Ryan, 2 Mike Sherry, 1 Dave Kilcoyne. Replacements: 16 Niall Scannell, 17 Peter McCabe, 18 Mario Sagario, 19 Dave Foley, 20 Tommy O'Donnell, 21 Cathal Sheridan, 22 Cian Bohane, 23 David Johnston. Head Coach: Anthony Foley

Arbitro: Ian Davies (WRU)

Assistenti: Elia Rizzo, Simone Boaretto (entrambi FIR)

Citing Commissioner: Achille Reali (FIR)

TMO: Alan Falzone (FIR).

IMG_9058-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento