menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Benetton ancora sconfitta in Champions Cup: passa il Racing

Niente da fare per i biancoverdi di coach Casellato: ritardato l'appuntamento con la prima vittoria stagionale, francesi troppo forti

TREVISO - Sconfitta amara da digerire, dopo un ottimo primo tempo di grinta e determinazione per il Benetton Treviso, nella seconda giornata di Champions Cup tra le mura amiche di un rinnovato Monigo contro i parigini del Racing Metro 92.

Ottimo inizio dei Leoni che dimostrano grande combattività e voglia di lottare su ogni placcaggio, concludendo il primo quarto di gara o poco più in perfetta parità con un calcio a testa per Sexton e Jayden Hayward. L'apertura dell'Irlanda si ripete al 32' in una prima frazione di gioco estremamente equilibrata e purtroppo non altrettanto fa l'estremo biancoverde (bianco arancione per la divisa di coppa) al 36' con un piazzato di poco laterale. La prima frazione di gioco finisce così con un risicato 3-6.

La ripresa si apre male e nella maniera abituale per Treviso. Un attacco di Le Roux apre la breccia nella difesa italiana. Alcuni raggruppamenti e palla al largo con Michele Campagnaro che tenta, senza riuscirci, l'intercetto. Ovale raccolto e schiacciato all'angolo dal centro Chavancy. Sexton allunga con la trasformazione e successivamente con un calcio piazzato centrale da circa venti metri: 3-16. Al 19' grande replica del Benetton con un buon break di Michele Campagnaro prima e con un ottimo spunto di Alessandro Zanni, capitano di giornata, che viene placcato a pochi passi dalla linea di meta.

E' chiaramente un momento positivo per i padroni di casa e arriva pochi minuti più tardi la meta. Serie di azioni personali e sfondamenti prima con Michele Campagnaro, poi con Mat Luamanu e infine il buco giusto lo trova al largo Ludovico Nitoglia. Treviso va a distanza di bonus con la trasformazione di Jayden Hayward. Risultato che dura, però, poco. Il Racing in apprensione opta per un facile calcio son Sexton per il 10-19 a circa dieci minuti dal fischio finale. Decisivo diventa il man of the match Le Roux con un altro grande break che porta più tardi in meta Lauret. Finisce 10-26.

MARCATORI: pt 8' Sexton p.; 21' Hayward p.; 32' Sexton p.; st 3' Chavancy meta tr. Sexton; 15' Sexton p.; 22' Nitoglia meta tr. Hayward; 27' Sexton p.; 34' Lauret meta tr. Sexton.

BENETTON TREVISO: Hayward; Ragusi, Campagnaro (st 39' Bacchin), Morisi, Nitoglia; Christie, Gori; Zanni, Swanepoel (st 37' Barbini), Favaro; Vallejos (st 31' Auva'a), Fuser (st 14' Luamanu); Harden (st 31' Acosta), Giazzon (st 37' Kudin), Zanusso (st 16' Anae). A disp.: Ambrosini. All. Casellato

RACING METRO 92: Dulin; Imhoff, Chavancy, Roberts (st 35' Audrin), Thomas; Sexton (st 37' Goosen), Machenaud (st 20' Phillips); Claassen (st 33' Gerondeau), Le Roux, Lauret; Charteris, Kruger (st 23' Dubarry); Mujati (st 11' Ducalcon), Lacombe (st 31' Maurouard), Ben Arous (st 11' Brugnaut). All. Travers / Labit.

ARBITRO: Pearce della Federazione Inglese.

NOTE: pt 3-6; spettatori: 3711; Heineken man of the match: Bernard Le Roux (Racing Metro 92); calciatori: Benetton Treviso 2/3 (Hayward 2/3), Racing Metro 92 6/6 (Sexton 5/5); punti in classifica: Benetton Treviso 0, Racing Metro 92 4.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Schianto tra due moto e un'automobile: morto un centauro 25enne

  • Cronaca

    Lutto a Follina, l'alpino Mario Naibo è andato avanti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento