rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Sport Monigo

Benetton Rugby, derby spettacolare: contro le Zebre finisce 38-5

Spettacolo a Monigo nel giorno della vigilia di Natale. Conquistati cinque punti preziosissimi in classifica per i biancoverdi. Tra una settimana al Lanfranchi di Parma il secondo atto

Messi da parte i primi due turni di Challenge Cup, i Leoni si dedicano nuovamente al campionato. Il Round 10 dello United Rugby Championship coincide con il primo dei due derby natalizi contro le Zebre. Il giorno della vigilia il primo dei due atti a Monigo. Biancoverdi e ducali fanno parte dello stesso shield italo-scozzese.

Prima del match un paio di cambi nelle due formazioni: Duvenage prende il posto di Hidalgo-Clyne in casa Benetton, mentre per le Zebre Rizzoli è il pilone sinistro titolare, con Sanavia al posto di Pitinari in panchina. Le battute iniziali della gara viaggiano sul filo dell’equilibrio e della fisicità, predominante sulla qualità. Fino al 12′, quando i Leoni costruiscono la prima meta: drive sulla metà campo, ovale che passa da Brex a Tomas Albornoz. Il mediano di apertura argentino mette il turbo, supera tutti gli avversari e va a schiacciare l’ovale. Smith trasforma per il 7-0 dei Leoni. La mischia dei padroni di casa alza i giri del motore e offre buone piattaforme per lo sviluppo del gioco dei trequarti. Ma la gara non decolla e i biancoverdi non riescono a trovare la seconda marcatura pesante da una maul sui cinque metri delle Zebre. I ducali provano a risalire il campo, però i trevigiani si difendono con ordine e affondano nuovamente. Parte ancora da un indemoniato Albornoz l’azione dei biancoverdi. Il numero 10 taglia in due la linea difensiva dei parmensi e consegna l’ovale per la corsa di Garbisi. Lamaro sostiene la scorribanda e offre a Niccolò Cannone la palla della seconda meta dei Leoni. Smith questa volta non trasforma. I Leoni sono i padroni dell’incontro e vogliono la terza meta prima dell’intervallo e la trovano. Stupenda circolazione dell’ovale dei padroni di casa, con Lamaro che smarca con un gran passaggio Lorenzo Cannone, indisturbato a schiacciare l’ovale. Smith aggiunge altri due punti e il primo tempo finisce 19-0.

Inizia la ripresa e Manfredi delle Zebre è ammonito dal direttore di gara Piardi per placcaggio pericoloso ai danni di Ferrari. Poi Zanon prende il posto di Riera. I Leoni approfittano della superiorità numerica e trovano la quarta meta del punto di bonus offensivo. Ottima trama offensiva dei Leoni e Rhyno Smith vola verso la meta. Lo stesso sudafricano converte dalla piazzola. Subentrano Umaga, Duvenage e Zuliani per Albornoz, Garbisi e Pettinelli. Le Zebre non riescono a reagire e subiscono il contraccolpo. Drive dai cinque metri dei biancoverdi, a timonarlo Giacomo Nicotera che dirige la maul vincente. Smith non trasforma e i Leoni sono avanti per 31-0. Ultima girandola di cambi per i padroni di casa. Cambia la prima linea, con Zani, Maile e Pasquali al posto rispettivamente di Traore, Nicotera e Ferrari. Inoltre entra in campo dopo un lungo infortunio Favretto per Lazzaroni. Si torna in parità numerica nel frattempo. E i ducali trovano la prima meta del pomeriggio. Da maul l’ex Bigi va a schiacciare l’ovale. Teneggi non trasforma. Poi Pettinelli deve riprendere il posto di Lorenzo Cannone perché colpito alla testa. Lamaro e compagni vogliono un’altra marcatura pesante. A segnarla dopo una serie di multifase è Riccardo Favretto, togliendosi una bella soddisfazione al rientro in campo. Smith trasforma. Finisce con la vittoria del Benetton Rugby per 38-5. Cinque punti molto preziosi in classifica per i biancoverdi. Tra una settimana al Lanfranchi di Parma il secondo atto dei derby natalizi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benetton Rugby, derby spettacolare: contro le Zebre finisce 38-5

TrevisoToday è in caricamento