rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024

Il calcio di Smith fa esplodere Monigo, i Leoni mandano Ulster ko (31-29)

Dopo le due vittorie con le Zebre il Benetton cala il tris con un successo fondamentale in chiave playoff. Dopo un primo tempo chiuso sul 17-10, la squadra irlandese ha rimontato fino al 28-29 con una discussa meta tecnica al 74'

Dopo le due vittorie contro le Zebre, il Benetton rugby cala il tris con la terza vittoria consecutiva nello United rugby championship. A cadere di fronte ad uno stadio Monigo gremitissimo di pubblico, sono stati gli irlandesi dell'Ulster, superati proprio allo scadere da un calcio di Smith che ha fissato il risultato sul 31-29 e ha fatto esplodere di gioia il pubblico. Il primo tempo si è chiuso sul 17-10 per il Benetton. La squadra ospite ha rimontato lo svantaggio, portandosi sul 27-28 al 74', con una discussa meta tecnica a cui è seguito il giallo a Pettinelli. Tre le mete dei Leoni: al 13' Albornoz, al 18' Ratave e al 63' Brex. In virtù di questa vittoria Treviso sarà al quinto posto in classifica a quota 33 punti. In testa Leinster a 52, poi gli Stormers a 44, Bulls a 39, 38 Ulster. Segue il Munster a 32 punti (e lo stesso numero di partite del Benetton), 29 Sharks e Glasgow (rispettivamente con tre e due partite in meno).

La cronaca

Nelle battute iniziali della gara Ulster si impossessa dei 22 metri biancoverdi, ma i Leoni riescono a difendersi con ordine. Però gli ospiti vanno avanti con O’Sullivan, imbeccato nel corridoio perfetto da Cooney. Lo stesso mediano di mischia trasforma e 0-7 per Ulster. I biancoverdi non si destano e ritornano sotto. Ferrari conquista un turnover prezioso. I Leoni vanno dentro i 22 irlandesi, rimessa arpionata da Ruzza, ovale che arriva a Tomas Albornoz, elegante a saltare due uomini e a far meta. Lo stesso 10 trasforma per la parità. Il Benetton è determinato e va avanti. Ancora Albornoz salta tre uomini. Lorenzo Cannone alimenta con l’offload per Zani, poi Brex inventa un calcio d’esterno perfetto per Onisi Ratave che si invola per segnare. Albornoz converte e sorpasso dei Leoni. Monigo è infuocato e i biancoverdi spinti dal pubblico ribattono i tentativi di Ulster. La partita è vibrante e si mette ancora in evidenza Brex con un superbo 50:22. Poi i Leoni hanno una punizione da posizione centrale e vanno ai pali. Tomas Albornoz li centra e i biancoverdi vanno sopra il break. Nell’ultimo minuto di gioco piazzato per Ulster da buona posizione e Cooney non sbaglia. Il primo tempo finisce con i Leoni avanti per 17-10.

Inizia la ripresa e Tomas Albornoz iscrive altri tre punti nel suo match, grazie a un drop sublime. Gli Ulstermen vogliono risalire la china e spingono forte, ma non trovano la meta con Stockdale. Primi cambi per i biancoverdi, con Zanon per Menoncello e Pettinelli per Negri. Ulster entra nei 22 biancoverdi, maul debordante e meta di Herring. Cooney prende il palo e Leoni avanti 20-15. Cambio di fronte e placcaggio alto commesso da Ulster. Da metà campo i padroni di casa vanno ai pali e calcia Rhyno Smith che centra i pali. Altre sostituzioni per i Leoni: Maile e Hidalgo-Clyne per Nicotera e Garbisi. Mischia clamorosa dei Leoni che risalgono metri. Poi Hidalgo-Clyne imbecca la corsa di Zanon e i Leoni hanno la superiorità numerica. Smith offre l’ovale a Zanon, abile a servire Ignacio Brex che sulla bandierina va in meta. Smith non trasforma. Altra sostituzione con Traore per Zani. Ulster non demorde e ribattono subito con la meta di Lowry dopo una serie di multifase. Mancano dieci minuti con i padroni di casa sopra 28-22. Subentra Pasquali per Ferrari. Poi viene assegnata una meta tecnica a favore di Ulster per scorrettezza in un drive diretto a segnare da parte di Pettinelli, che nell’occasione viene ammonito. Gli irlandesi scavalcano i Leoni, ma con un uomo in meno i biancoverdi sono indomabili. Mancano tre minuti e punizione concessa al Benetton Rugby. Rhyno Smith con l’aiuto del palo aggiunge tre punti e i biancoverdi sono sopra 31-29. Ultimi secondi col fiato sospeso, ma la banda di Bortolami è sontuosa, protegge il vantaggio e conquista un successo fondamentale per il prosieguo della stagione.

Il tabellino

Marcature: 9′ meta O’Sullivan tr. Cooney, 13′ meta Albornoz tr. Albornoz, 18′ meta Ratave tr. Albornoz, 36′ p. Albornoz, 39′ p. Cooney; 42′ drop Albornoz, 54′ meta Herring, 59′ p. Smith, 63′ meta Brex, 68′ meta Lowry tr. Cooney, 74′ meta tecnica Ulster, 77′ p. Smith.

Note: Cartellino giallo a Giovanni Pettinelli (BEN). Trasformazioni: Benetton Rugby 2/3 (Albornoz 2/2, Smith 0/1); Ulster Rugby 2/3 (Cooney 2/3). Punizioni: Benetton Rugby 3/3 (Albornoz 1/1, Smith 2/2); Ulster Rugby 2/3 (Cooney 2/3). Punizioni: Ulster Rugby 1/1 (Cooney 1/1). Man of the match: Tomas Albornoz (BEN).

Benetton Rugby: 15 Rhyno Smith, 14 Edoardo Padovani, 13 Ignacio Brex, 12 Tommaso Menoncello (52′ Marco Zanon), 11 Onisi Ratave, 10 Tomas Albornoz, 9 Alessandro Garbisi (60′ Sam Hidalgo-Clyne), 8 Lorenzo Cannone, 7 Michele Lamaro (c), 6 Sebastian Negri (54′ Giovanni Pettinelli), 5 Federico Ruzza, 4 Niccolò Cannone, 3 Simone Ferrari (69′ Tiziano Pasquali), 2 Giacomo Nicotera (60′ Siua Maile), 1 Federico Zani (65′ Cherif Traore).

A disposizione: 19 Riccardo Favretto, 22 Jacob Umaga.

Head Coach: Marco Bortolami.

Ulster Rugby: 15 Mike Lowry, 14 Rob Baloucoune, 13 James Hume (49′ Stewart Moore), 12 Stuart McCloskey, 11 Jacob Stockdale (75′ Ethan McIlroy), 10 Billy Burns, 9 John Cooney (75′ Nathan Doak), 8 Nick Timoney, 7 Sean Reffell, 6 Greg Jones (49′ Duane Vermeulen), 5 Iain Henderson (c) (49′ Alan O’Connor), 4 Kieran Treadwell, 3 Jeff Toomaga-Allen (69′ Andrew Warwick), 2 Rob Herring (56′ Tom Stewart), 1 Eric O’Sullivan (56′ Rory Sutherland).

Head Coach: Dan McFarland.

Video popolari

Il calcio di Smith fa esplodere Monigo, i Leoni mandano Ulster ko (31-29)

TrevisoToday è in caricamento