menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
U.10-12 durante una seduta di allenamento al Lions Summer Camp (Foto Sportfelix)

U.10-12 durante una seduta di allenamento al Lions Summer Camp (Foto Sportfelix)

Concluso a Bibione il Mogliano Rugby Lions Summer Camp 2016 con i mini-rugbysti

La II Edizione del progetto ha visto coinvolti 73 atleti delle giovanili del Mogliano Rugby ospitati presso il "Villaggio Turistico Internazionale". Per loro tante giornate di sport

MOGLIANO VENETO Si è conclusa sabato 9 luglio la seconda edizione del Lions Summer Camp, che ha visto coinvolti 73 atleti delle giovanili del Mogliano Rugby, ospitati presso il “Villaggio Turistico Internazionale” di Bibione.

Ad allenare i ragazzi, sotto la direzione tecnica del tecnico federale e del club, Claudio Zizola, erano presenti Fabio Zanatta, Mattia Zanatta, Nicolò Trevisan, Mattia Zappalorto e Mauro Zizola, che con grande carisma hanno saputo trasmettere ai giovani atleti tecnica, disciplina e rispetto, il tutto in un clima di divertimento. Le giornate prevedevano allenamenti di rugby in spiaggia, intervallati da attività ludico-sportive quali canoa, tiro con l’arco, tennis, calcio, pallavolo e piscina. Durante la settimana ha trascorso del tempo con loro anche il DS Nicolò Mattia Pagotto, e non sono mancati ospiti di rilievo che hanno portato entusiasmo tra i giovani rugbisti. Claudio Zizola, Direttore Tecnico del Lions Summer Camp, rivolto agli atleti U.10 e U.12, ha commentato così la settimana appena conclusasi: “Qualsiasi esperienza fatta con i ragazzi ti lascia dentro un bagaglio di umanità incredibile, nelle sue mille sfaccettature, tra l’allegria incontenibile e la malinconia piagnucolosa. Anche quest’anno, grazie all’ impegno di molti, si è riusciti a sviluppare temi tecnici, sociali, divertimenti e confronti, a volte anche duri ma sempre con estrema serenità e sincerità. Ho quasi la certezza che un certo spirito del rugby si sia impossessato di tutti noi per una settimana. Per quella settimana siamo stati una famiglia di rugbisti. Stupendo! Grazie a tutti”.

Quest’anno, inoltre, il club ha voluto ampliare l'offerta organizzando l’High Performance LSC. Una settimana intensiva dedicata principalmente ad allenamenti di rugby e rivolta agli atleti U.14 e U.16 i quali, sotto la direzione tecnica di Umberto Casellato, sono andati a lavorare le aree fondamentali degli skills individuali. Insieme a Casellato l’allenatore U.14 Alex Pesce, che ha colto questa occasione anche come momento di formazione personale. Durante la settimana sono stati ospiti Roberto Bresolin primo allenatore U14 del Club, Franco Properzi neo Responsabile Tecnico del Settore Giovanile, Marco Filippucci Capitano del Mogliano, i due giocatori della Prima Squadra Jacopo Bocchi e Filippo Guarducci e Ignacio Fernàndez Rouyet, neo allenatore della mischia della Prima Squadra.

E’stata un’esperienza stimolante, non avevo mai fatto un camp con giocatori di questa età”, spiega Casellato, “abbiamo cercato di trasmettere loro la cura del particolare dai passaggi normali all’off-load, e la tecnica di placcaggio. E’ stato una camp intenso e faticoso, ma sono molto contento perché a fine settimana qualche miglioramento è arrivato. Adesso penso al prossimo anno, perché vorremmo apportare delle novità alla formula del camp. Nel frattempo in bocca al lupo a tutti i ragazzi per la prossima stagione”. Ad accompagnare gli atleti in questa bellissima settimana anche Isabella Signori, Antonio Bassotto, Aldo Ronchin, Maddalena Saracino, Gianni Campello e Giuseppe Rutigliano. "Un ringraziamento speciale va a tutto lo staff del Mogliano Rugby che ha preso parte al Camp e agli sponsor che hanno dato il loro contributo nella realizzazione di questa importante iniziativa" ha fatto infine sapere la dirigienza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Schianto tra due moto e un'automobile: morto un centauro 25enne

  • Cronaca

    Lutto a Follina, l'alpino Mario Naibo è andato avanti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento