Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Portogruaro va in fuga

Il Portogruaro espugna il Tenni, lasciando il Treviso fermo al terzo posto

Dopo un breve periodo di studio tra le due squadre, è il Treviso a provare a prendere in mano le redini dell'incontro, stazionando nella metà campo avversaria. Il primo tiro verso lo specchio arriva su punizione conquistata da Tiepolato appena fuori dall'area del Portogruaro, ma Salviato sfiora solamente il palo alla destra del portiere. Al primo vero viaggio nella metà campo degli uomini di Zanuttig, gli ospiti colpiscono: Casella esce a farfalle su un cross di Facca, Bronzin raccoglie e conclude a rete un pallone che si alza sulla linea di porta; Granziera, disturbato da un avversario non riesce a spazzare, spedendo la palla nella propria rete per l'1-0 del Portogruaro. Lo svantaggio apre spazi importanti per i contropiedi guidati da Alcantara, spesso e volentieri pericolosi, come in occasione di un tiro di Facca controllato dall'estremo difensore trevigiano. Tuttavia, il Treviso prova a reagire sfruttando due punizioni dal lato destro dell'area di rigore che mandano in affanno la difesa ospite. Al 31' è Porcino a sfiorare il gol da un calcio da fermo, con il palo a salvare Bravin dal mancino del terzino biancoceleste. Nonostante la continua spinta da parte dei padroni di casa, è ancora il Portogruaro a sfiorare il raddoppio appena prima dell'intervallo. Sestu crossa un pallone insidioso nell'area piccola su cui si fionda Alcantara che, in equilibrio precario, colpisce la traversa con la sfera che rimbalza sulla linea, giudicato fuori dall'arbitro Sciolti.

Secondo tempo

Al rientro dalla pausa lunga il copione non cambia, con i padroni di casa che dominano il possesso palla senza impensierire l'ottima diga impostata dai granata. La prima e ultima fiammata offensiva vera e propria del Treviso arriva al 15, con due conclusioni in pochi secondi. Prima Salviato da angolo schiaccia troppo verso il terreno una palla da posizione favorevole; poi Bravin salva su un bel diagonale da fuori area di Soncin. Con il passare dei minuti il match si innervosisce, complice la difficoltà nel costruire trame degne di nota da parte del Treviso e le più classiche perdite di tempo del Portogruaro. Tre i gialli per i padroni di casa negli ultimi dieci minuti di gioco, mentre dall'altro lato Zanin termina la sua partita in meno di un quarto d'ora: doppia ammonizione frutto di un fallo tattico e di una grossa ingenuità, allontanando la palla a gioco fermo per perdere tempo. Nonostante l'uomo in meno, gli ospiti controllano i sei minuti di recupero, festeggiando vittoria e tre punti ottenuti in una partita chiave per il prosieguo del campionato. Tanto nervosismo invece in casa Treviso, manifestato da un duro faccia a faccia tra mister Zanuttig e alcuni tifosi sotto la curva Sud.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portogruaro va in fuga
TrevisoToday è in caricamento