rotate-mobile
Calcio

Eccellenza, mister Feltrin è soddisfatto della Liventina nonostante la retrocessione

Il tecnico applaude i suoi giovani ragazzi che hanno sperato fino all'ultimo in una miracolosa salvezza

La Liventina retrocede in Promozione: nonostante la vittoria sull'Eclisse il contemporaneo 1-0 dello Spinea condanna i mottensi a scendere di categoria. Una retrocessione che però non si sarà in quanto la Liventina si fonderà ufficialmente dal 1° luglio con l'Opitergina. La stagione dei biancoverdi era di conseguenza fin dall'inizio in salita ma la giovane truppa di mister Francesco Feltrin ha dato il massimo: 

"Abbiamo fatto un lavoro strepitoso quest'anno, siamo partiti non dico già spacciati ma quasi. Arrivare all'ultima di campionato e sperare in una salvezza fino alla fine è stata una gran cosa. I ragazzi sono stati meravigliosi e stupendi, devo dire grazie a loro. Non ci credeva nessuno, purtroppo arriva la retrocessione ma l'anno non si cancella: spero sia servito a tutti per crescere. Quanto alla partita di domenica il Careni avrebbe meritato qualcosa di più, noi ci siamo ritrovati in vantaggio quasi a sorpresa. Abbiamo rischiato parecchio, nel primo tempo il pari sarebbe stato il risultato più equo. Entrambe le squadre dovevano vincere e sperare, la partita è diventata di conseguenza nervosa, si è sbagliato parecchio nel palleggio e nei passaggi. Mi ha fatto piacere enorme che abbia fatto gol un ragazzo del 2005, a un certo punto sapevo la situazione sugli altri cambi e abbiamo schierato alcuni nostri giovani. Dispiace per il Careni che va ai playout, hanno sbagliato delle occasioni che noi invece abbiamo segnato". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, mister Feltrin è soddisfatto della Liventina nonostante la retrocessione

TrevisoToday è in caricamento