Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Eclisse e Liventina non si fanno male

All'andata era finita 0-0 e ieri al D'Agostin di Pieve di Soligo è uscito l'identico risultato

Un minuto di gioco e grande occasione per la Liventina, in maglia arancio stile Olanda. Cross millimetrico di Dordit e colpo di testa in solitaria di Berardi che non imprime forza al pallone che si deposita fiacco tra le braccia di Della Colletta. All'8' ci prova Gosheh su punizione, ma Dordit arriva tardi all'appuntamento con il tap-in. Si mette in moto l'undici di casa che vede De Zotti tentare la sortita vincente in mezzo all'area di rigore ospite, ma l'occasione sfuma sul fondo. Errore difensivo dell'Eclisse che allontana in malo modo sui piedi di Dordit che tenta il gol della domenica provando un pallonetto ai danni di Della Colletta: sfera sul fondo. Un minuto dopo ci prova Granzotto dai 25 metri con una staffilata che il portiere di casa devia in angolo con l'aiuto della traversa. L'asse della bilancia sembra essere Dordit, che trova vita facile contro Basso sulla fascia destra, i suoi traversoni e le sue giocate impensieriscono capitan Mognon che tende a rafforzare il raddoppio di marcatura. Intorno alla mezz'ora occasione per Sakajeva che di testa però appoggia tra le braccia di Lorello. Il portiere ospite verso lo scadere di tempo deve volare a togliere dall'angolino un siluro di Dalla Vedova che si apprestava già a festeggiare.

La ripresa

La ripresa vede l'undici di casa in avanti con un intraprendente Sakajeva che duetta con Dalla Vedova, ma il triangolo non si chiude. Le due squadre si allungano e il gioco ne risente, con palle perse e gettate fuori dal campo. Alla mezz'ora il neo entrato Tagliapietra della Liventina, cerca il rasoterra vincente che termina a lato di poco. Il finale di gara è tutto di Sakajeva, l'attaccante pievigino, cerca il gol con insistenza e ci prova all'88' sparando altissimo sopra la traversa da centro area. L'attaccante di casa alla ricerca della miglior intesa con Janko prova a dialogare con Dalla Vedova, ma ancora una volta l'occasione viene sprecata. Cinque minuti di recupero tra una sostituzione e l'altra con l'Eclisse a cercare il colpaccio con un tiro insidioso di Dalla Vedova, che sembra aver ritrovata la verve giusta dopo l'infortunio di inizio campionato e la pausa Covid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eclisse e Liventina non si fanno male
TrevisoToday è in caricamento