rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Calcio Pieve di Soligo

Dalle colline del Prosecco al calcio alle Maldive: Giacomo Favero continua a stupire

Il 31enne di Udine, dopo la parentesi con la Eclisse Carenipievigina, si è trasferito nell’Oceano Indiano per giocare nella Serie A del piccolo Paese tropicale

Dall'Eccellenza veneta tra le colline del Prosecco alla Serie A delle Maldive, nell'Oceano Indiano. Questa l'ultima avventura calcistica di Giacomo Favero, centrocampista 31enne di Udine che lo scorso luglio ha lasciato il club della Eclisse Carenipievigina (a Pieve di Soligo) per accasarsi nuovamente oltreoceano. Il friulano ha abbandonato così i dilettanti per una nuova avventura nella Serie A locale dove, dopo il campionato del 2021, potrebbe ora passare agli Eagles. 

La sua carriera ha però inizio nelle giovanili del Verona per poi passare alla Sacilese, al Torviscosa e al Rimini, questo prima di approdare nel massimo campionato maltese con gli Hamrun Spartans dove tra il 2017 ed il 2018 giocò anche l'azzurro campione del Mondo Cristian Zaccardo (ex Palermo, Parma e Milan). L'esperienza maltese continua con gli avversari del Floriana e poi ancora con il Birzebbuga FC prima di tornare in Italia, a Castelfranco Veneto con il Giorgione in Serie D. Da quel momento un lungo pellegrinnaggio calcistico lo ha portato al Ligorna, al Licata, al Gs Mazara, al Gela, al Pro Gorizia e infine all'Eclisse Carenipievigina.

Quando poi il suo procuratore gli ha paventato la possibilità di trasferirsi nuovamente all'estero, in un Paese soleggiato e dalle acque chiarissime, Giacomo non ci ha pensato due volte ed è volato alle Maldive per una nuova esperienza di vita, oltre che calcistica. "Giocavo in Italia e ho deciso di espatriare grazie a una persona che mi ha aperto le porte del mercato estero. Non ci ho pensato due volte, ho subito chiesto ‘dove devo firmare' - commenta Giacomo durante una intervista al Vic e alla Marisa su Radio Deejay - I loro campionati sono diversi dal nostro. E molto diversa è anche la vita fuori dal campo nei giorni off. Tutti immaginano che io viva in spiaggia o nei resort. In realtà vivo a Malé, nella capitale, in un appartamento: è una città normalissima, solo che sei alle Maldive". "Mi sposto sempre a piedi o in motorino. Nel giorno libero, solitamente quello dopo la partita, o vado a Hulhumale, l’isola vicino a Malé più moderna e più carina, oppure mi sposto con qualche speedboat e vado in qualche isoletta a rilassarmi. Non gioco alla PlayStation sul divano, mi piace anche vivere e conoscere la cultura locale" conclude Giacomo.

giacomo favero-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle colline del Prosecco al calcio alle Maldive: Giacomo Favero continua a stupire

TrevisoToday è in caricamento