rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Calcio

Il Portomansuè frena

Pluchino segna e la difesa tiene. Pareggia Dassiè. Così i locali perdono il primato

Inizio gara che vede affrontarsi due squadre guardinghe con l'intento di non scoprirsi. Gli ospiti chiudono le linee di passaggio e soffocano le fonti di gioco dei locali che trovano difficoltà nello sviluppare la manovra, con l'attacco che appare depotenziato. L'estremo difensore opitergino potrebbe trascorre un primo tempo di inoperosità non fosse che l'insidia maggiore gli viene da un tentativo di autogol dal compagno Corro, al 35', quando svirgola un pallone che costringe Sartorello nella parata a terra. Ma i biancorossi sanno essere sornioni perchè, dopo aver sterilizzato le velleità degli avversari, colpiscono allo scadere del primo tempo, al 44', con un'azione da manuale del calcio: controllo di Cima, sulla trequarti spostato sulla destra, il fantasista lascia sul posto l'avversario e cambia gioco a cercare Carniello che, posizionato interno area, serve sul palo opposto Pluchino ad un passo dalla porta e pronto all'appuntamento nell'accompagnare il pallone in rete per il vantaggio degli ospiti.

La ripresa

Nella ripresa tutti si aspettano la reazione dei padroni di casa ma le velleità sembrano venir inibite dall'Opitergina, capace di mantenere quegli equilibri che gli permettono difendersi con ordine senza farsi trovare impreparata. Il tambureggiare del Portomansuè, però, nel tentativo di scardinare le maglie della difesa comincia a crescere e, pur senza impensierire ancora Sartorello, il baricentro è tutto spostato nella metà campo dei biancorossi ormai in ripiegamento. Prova ne sono anche i tanti calci d'angolo nel conto dei locali, e gli interventi dell'arbitro a punire gli interventi difensivi dei biancorossi, quando sopra le righe. In questo finale di gara è Bigaj, il portiere biancoverde, a fare da spettatore. Ciò che non era accaduto fino quasi allo scadere accade negli ultimi cinque minuti di gara: al 40' Tonizzo scende palla al piede per poi servire nell'inserimento in area Dassiè, il centrocampista controlla di petto e poi, in pieno controllo, supera in pallonetto Sartorello per la rete che fa esplodere di entusiasmo la tribuna di casa grazie un pareggio conquistato sul finire. Ma gli uomini di Marchetti non sembrano paghi e provano a conquistare l'intera posta, gli ultimi istanti gara sono di fuoco per la squadra di Costantini: prima costretta in dieci per l'espulsione di Ianneo e poi con Sartorello a dover salire sugli scudi nel tentativo, riuscito, di difendere la propria porta; prima su conclusione ravvicinata al 47' di Zanardo a e poi al 48' con la parata decisiva sul tiro insidioso dalla distanza di Furlan.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Portomansuè frena

TrevisoToday è in caricamento