rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Calcio

Il Treviso si tinge di rosa in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti delle Donne

In occasione della partita di domani al Tenni contro il Caorle-La Salute il Treviso FBC 1993, in vista della Giornata Internazionale dei Diritti delle Donne dell’8 marzo, si colora di rosa.

È stata presentata oggi nella sala stampa dello Stadio Tenni l’iniziativa che vede il Club in prima linea al fianco delle associazioni del territorio trevigiano che fanno del sostegno a tematiche di rilievo per le donne la loro missione quotidiana. Presenti questa mattina l’associazione LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – associazione provinciale di Treviso -, il Centro Antiviolenza Telefono Rosa Treviso, l’Associazione di promozione sociale Progetto Donne Veneto, alcuni rappresentanti dell’evento “Treviso in Rosa”, manifestazione podistica dedicata esclusivamente alle donne e Treviso Women, unica società sportiva dedicata esclusivamente al calcio femminile della Città di Treviso.

Una vera e propria sinergia in rosa, occasione per legare realtà che operano in diversi settori per un obiettivo comune: sensibilizzare e promuovere iniziative rivolte alle donne e al loro stare bene.

L’apice dell’iniziativa sarà la partita di domani, dove le associazioni prendenti parte all’iniziativa, saranno presenti allo Stadio Tenni con un proprio stand per presentare il loro operato ai tifosi e alle tifose biancocelesti.

La LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, presenzierà all’evento per educare alla prevenzione del tumore al seno e promuovere corretti stili di vita.

Il Centro Antiviolenza Telefono Rosa di Treviso promuoverà le attività di supporto del Centro verso le donne vittime di violenza.

L’associazione di promozione sociale Progetto Donne Veneto racconterà invece dei propri laboratori, eventi, attività culturali, seminari e dibattiti che hanno a cuore le questioni che riguardano la condizione femminile ed il maggior   coinvolgimento delle donne nella società, ispirandosi ai principi di solidarietà e collaborazione.

In occasione di questa attività di sensibilizzazione su tematiche di rilievo del mondo femminile, non poteva certo mancare la partecipazione alla diffusione dell’iniziativa da parte della manifestazione sportiva dedicata alle donne numero uno sul territorio e in Italia, Treviso in Rosa. Una grande festa, dedicata a tutte le donne, che per una domenica all’anno prendono simpaticamente possesso del cuore della città, colorandola di sorrisi, allegria e voglia di stare insieme. È stata questa una delle occasioni per annunciare l’edizione 2023, in programma il prossimo 7 maggio.

A fare gli onori di casa il Presidente del Treviso FBC 1993 e il Vicepresidente del Consorzio Treviso Siamo Noi. Presente anche una rappresentanza di Treviso Women, unica società sportiva dedicata esclusivamente al calcio femminile della Città di Treviso, nata nel Luglio del 2021, che sarà presente domani alla partita con le proprie tesserate del settore giovanile e i loro allenatori che sfileranno all’interno del rettangolo di gioco durante l’intervallo.

Siamo felici ed onorati di accogliere a braccia aperte questa iniziativa legata alla Giornata internazionale dei Diritti delle donne – commentano Luigi Sandri, Presidente del Treviso FBC 1993 e Mauro Carraro, Vicepresidente del Consorzio Treviso Siamo Noi –. Lo sport può certamente essere uno strumento potente per sensibilizzare su tematiche importanti e diffondere valori positivi. Per noi è un obiettivo primario essere vicini al territorio e alle associazioni che ogni giorno si impegnano su tematiche di fondamentale importanza. Coinvolgere sempre più tifosi e tifose grazie a queste sinergie è certamente importante per noi e farlo attraverso attività di questo tipo è motivo di grande orgoglio. Un grazie, inoltre, a tutte le imprenditrici del Consorzio Treviso Siamo Noi, al management femminile e a tutte le tifose e volontarie che ogni domenica sono allo stadio per sostenere le nostre attività”.

LILT Treviso è felice di aderire all’iniziativa proposta dal Treviso Calcio presso lo Stadio Tenni, che, in occasione dell’8 marzo, pone l’accento sulla Donna e sulle tematiche che la riguardano – dichiara Nelly Mantovani, Vicepresidente della LILT -. La Nostra Associazione da sempre ha posto la donna e il suo benessere al centro dei propri progetti e delle proprie attività indirizzate alla diffusione della cultura della prevenzione in campo oncologico, alla promozione degli strumenti che consentono una diagnosi precoce e al sostegno rivolto a chi ha incontrato la malattia. In particolare la “Campagna Nasto Rosa”, iconica per LILT, è specificatamente dedicata alla prevenzione del tumore alla mammella.”

Il Centro Antiviolenza Telefono Rosa Treviso è felice di poter prendere parte all’iniziativa promossa dal Treviso Calcio FBC 1993, volta a sensibilizzare su tematiche di rilievo relative al mondo femminile – commenta la Presidente Rita Giannetti -. L’associazione si è costituita nel 1988 e dal 2013 con la legge Regionale è divenuta Centro Antiviolenza. Ha, da sempre, l’obiettivo di aiutare le donne che subiscono violenza di genere in tutte le sue forme, a costruire percorsi di autonomia personale, lavorando sul piano psicologico, personale e collettivo per giungere a far recuperare loro la propria autostima e farle uscire dal vissuto di violenza”.

Progetto Donne Veneto ha deciso di partecipare all’evento del 5 marzo perché va nella direzione già intrapresa con la creazione del Festival della Cultura Sportiva Femminile del 2022, un evento che celebrava Treviso Città Europea dello Sport e il centenario dei Giochi Olimpici Femminili – commentano Francesca Neroni ed Emiliana Losma, Presidente e Vicepresidente di Progetto Donne Veneto -. Crediamo fermamente che il diritto a praticare attività sportive sia una conquista fondamentale nell’emancipazione femminile”.

Siamo felici e orgogliosi di essere al fianco di questa iniziativa del Treviso Calcio, che coinvolge anche associazioni quotidianamente impegnate su tematiche di particolare rilievo per le donne – commentano Filippo Bellin ed Enrico Caldato, in rappresentanza del comitato organizzatore di Treviso in Rosa -. Dove si parla di mondo femminile, non può mancare Treviso in Rosa, evento che, sin dalla nascita nel 2015, coniuga divertimento, condivisione e solidarietà, pensando alle donneNel 2018 Treviso in rosa è diventata la manifestazione al femminile più partecipata d’Italia, con circa 18 mila iscritte, e nell’arco di sette edizioni in presenza abbiamo coinvolto oltre 61 mila donne. Nessuno più di noi, in questi anni, ha potuto toccare con mano la grande forza delle donne, la loro capacità di coinvolgimento, la voglia di fare gruppo e sostenersi a vicenda. Treviso in Rosa ha una filosofia: vince chi partecipa. Aspettiamo tutte le donne: siamo sicuri che il 7 maggio a Treviso sarà un’altra bellissima domenica colorata di rosa”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Treviso si tinge di rosa in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti delle Donne

TrevisoToday è in caricamento