rotate-mobile
Calcio

Eccellenza, il Portomansuè batte di misura la Liventina e raggiunge la vetta della classifica

Grazie al gol di Pramparo la squadra di Marchetti supera 1-0 i mottensi e raggiunge il Treviso in cima alla graduatoria

LIVENTINA – PORTOMANSUE’ 0-1


Liventina (4-4-2): Noè, Barro, Basei (31’ st Dordit), Frimpong (26’ st Gulotta), Arcaba, Akowuah, Moro (31’ st Sartori), Fuxa, Crivaro, Serafin, Battiston (22’ st Ostolani). A disp. Fior, Bergamo, Bressan, De Min, Poles. All. Francesco Feltrin.

Portomansuè (4-4-2): Rallo, Pavarini (1’ st Di Marzo), Pramparo (25’ st Cardin), Nicoletti, Colombera, Pessot, Tomasella (16’ st Mihali), Grandin, De Martin (37’ st Furlan), Filippini, Bonamaison (1’ st Peresin). A disp. Ruggiu, De Biasi, Urbanetto, Mihali, Furlan, Prosdocimo. All. Marco Marchetti.

Reti: pt 39’ Pramparo. 

Arbitro: Kurti di Mestre (assistenti Lorenzin e Bergamin di Castelfranco).

Note: espulso Fuxa al 47’ del st per proteste. Ammoniti Pavarini, Pessot, Rallo, Crivaro, Cardin. Angoli 11-6. Recuperi pt 2’. Spettatori 180 circa.


Motta di Livenza. Successo di misura per il Portomansuè che si aggiudica il derby con la Liventina grazie al gol di Pramparo al 39’ del primo tempo. Nel complesso è stata una partita bruttina, giocata su un terreno di gioco non proprio ottimale: discreta Liventina fino alla trequarti ma poi fumosa nel concludere l’azione, Portomansuè cinico nel finalizzare una delle poche occasioni create e solido dietro. In classifica i mottensi restano impelagati in zona playout, il Portomansuè invece dopo un lungo inseguimento raggiunge il Treviso in vetta alla classifica con la Calvi Noale.   

Completo arancione per la Liventina, schierata da mister Feltrin con il 4-4-2: molto alti fin da subito i due terzini Basei e Barro, centrocampo a due con Fuxa e Frimpong, punte Moro e Crivaro. Modulo speculare per il Portomansuè, in maglia nera. Sugli esterni agiscono Tomasella e Bonamaison, Filippini insieme a De Martin davanti. Parecchi gli ex in campo e in panchina. Al 4’ contropiede 2 vs 1 della Liventina, egoista Crivaro che punta Colombera e viene stoppato invece di servire il solissimo Moro. Al 10’ corner per la Liventina, calcia Fuxa, Rallo non trattiene ma la Liventina non sfrutta l’occasione commettendo fallo. Al 14’ Tomasella parte da sinistra, si accentra e tira, palla fuori non di molto. Nel calciare il giocatore del Portomansuè si stira ed è costretto ad uscire anzitempo. La partita prosegue senza grandi emozioni, entrambe le squadre stanno molto attente e non si scoprono. La Liventina inizia a collezionare calci d’angolo ma che nel concreto fruttano ben poco. Al 37’ Frimpong con un retropassaggio serve inavvertitamente De Martin che può involarsi, Noè legge bene l’azione e spazza. Due minuti dopo Portomansuè in vantaggio: break di Pramparo che scappa sulla sinistra, salta Basei in dribbling e infila il portiere sul primo palo. Al 46’ sinistro di Mihali, Filippini in spaccata per poco non ci arriva.

Doppio cambio per il Portomansuè a inizio ripresa: out Pavarini e Bonamaison, dentro Di Marzo e Peresin. La Liventina prova ad alzare il ritmo e pareggiare: al 6’ su corner colpo di testa di Crivaro, quasi sulla linea salva Filippini. Al 16’ tentativo di Di Marzo in mischia, sfera fuori di poco. Due minuti dopo insidioso cross di Fuxa, Rallo si salva. Al 33’ traversone in area della Liventina, Mihali è pronto ad appoggiare in rete ma c’è l’anticipo decisivo di Fuxa che si rifugia in calcio d’angolo. Il Portomansuè pur abbassando il baricentro nella ripresa rischio molto poco, la Liventina fa fatica a creare reali occasioni pericolose. Al 41’ palla in area per il grande ex Furlan che da buona posizione calcia però sul fondo. Al 47’ cross di Fuxa, Rallo rischia grosso respingendo corto e poi si salva. Pochi secondo dopo una parola di troppo costa il rosso a Fuxa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, il Portomansuè batte di misura la Liventina e raggiunge la vetta della classifica

TrevisoToday è in caricamento