rotate-mobile
Calcio

Promozione, il Conegliano torna in Eccellenza dopo 13 anni

I gialloblu battono 2-1 il Vazzola e vincono il campionato di Promozione con 180 minuti di anticipo

CONEGLIANO - VAZZOLA 2-1

Reti: 41' Zanardo, 47' Spigariol (r), 100' Zanardo (r). 
Conegliano: Zuan, Magli, Secchi, De Pin, Granziera, Ton,Mutton (73' Tonon), Martini (71' Pinarello), Zanardo, Del Papa (58' Bozzon), Vuanello (63' Mballoma). Allenatore Stefano Andretta.
Vazzola: Starnoni, Casagrande, Dulaj (83' Zanette), Dall'Anese, Spigariol, Vian, Spricigo (57' Goudiaby), Appiadu, Nezha, Castellan (67' Xhaji), Bance (78' Lorenzon). Allenatore Ferdinando Fornasier.

Arbitro: Rosin della sezione di San Donà di Piave (assistenti Baggio di Bassano del Grappa e Rocco di Mestre)

Note: ammoniti Pinarello Granziera e mister Andreetta per il Conegliano; Dulaj, Vian e Castellan per il Vazzola. Spettatori 600 circa. 

Festa grande a Conegliano: i gialloblu grazie al 2-1 sul Vazzola di ieri pomeriggio sono matematicamente promossi in Eccellenza con due giornate di anticipo. Un traguardo raggiunto con pieno merito dalla società gialloblu che ha battagliato a lungo con la Julia Sagittaria, staccando i concordiesi nel momento opportuno con un girone di ritorno praticamente perfetto. Il Conegliano torna così in Eccellenza dopo 13 anni di assenza. 

Il match di ieri pomeriggio è stato tutt'altro che una passeggiata, merito di un Vazzola che ha venduto carissimo la pelle considerando che la squadra di Fornasier è in piena lotta per la salvezza. I gialloverdi infatti iniziano a spron battuto, di contro il Conegliano probabilmente sente un po' di pressione. La paura pare passare al 41' quando sugli sviluppi di un calcio di punizione la palla arriva a Zanardo che da dentro l'area non perdona e firma l'1-0. A inizio ripresa il Vazzola però pareggia, usufruendo di calcio di rigore assegnato dall'arbitro per un fallo di mano. Dal dischetto Spigariol realizza l'1-1. Il Conegliano riprende poi a spingere e protesta per due rigori non assegnati però dal direttore di gara. Va vicino al bersaglio grosso Mballoma, la cui punizione fa gridare al gol ma finisce appena sopra la traversa. La partita sembra così avviarsi verso il pareggio quando al 7' minuto di un interminabile recupero Magli mette in mezzo l'ultimo pallone, Martini controlla ma viene spinto da un giocatore del Vazzola. E' rigore, succede il pandemonio con proteste vivaci. Dal dischetto è glaciale Zanardo che spiazza Starnoni e fa partire i festeggiamenti dei tifosi gialloblu. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione, il Conegliano torna in Eccellenza dopo 13 anni

TrevisoToday è in caricamento