rotate-mobile
Calcio

Serie D, la Prodeco Montebelluna perde a Belluno e retrocede dopo 19 anni

Mesto ritorno in Eccellenza per i biancocelesti dopo quasi un ventennio

DOLOMITI BELLUNESI-MONTEBELLUNA 4-1

GOL: pt 21’ Corbanese, 41’ Tonizzo; st 25’ Svidercoschi, 36’ Artioli, 43’ Vavassori.

DOLOMITI BELLUNESI: Virvilas; Alcides (st 46’ Pettinà), Conti, Vavassori, Toniolo; Arcopinto (st 42’ Faraon), De Carli, Artioli; A. Cossalter (st 38’ Fernandez); Corbanese (st 46’ Sommacal), Svidercoschi. Allenatore: Zanin.

MONTEBELLUNA: Masut; Fabbian, Tonizzo, Martin (st 20’ Carlevaris); Bottani (st 20’ Malandrino), Zago, Sagrillo (st 33’ Kociu), Nava; De Paoli, Fasan, Akammadu. Allenatore: Bordin.

ARBITRO: Esposito di Napoli (assistenti Pascale di Bologna e Todaro di Finale Emilia).

NOTE. Spettatori: 600 circa. Ammoniti: Alcides, A. Cossalter, Artioli. Angoli: 9-4. Recupero: pt 0’; st 4’.

La Prodeco Montebelluna abbandona dopo 19 anni la Serie D: i biancocelesti perdono 4-1 a Belluno e retrocedono in Eccellenza. In ogni caso, visti i risultati sugli altri campi, neanche la vittoria sarebbe servita. I padroni di casa partono subito col piede sull’acceleratore e creano tre occasioni in una manciata di minuti: Masut, l’ex di turno, è decisivo sul colpo di testa di Svidercoschi e addirittura superlativo sul destro a colpo sicuro di Arcopinto, mentre Corbanese sfiora il bersaglio con un tiro da fuori. Il gol è nell’aria e prende forma al 21’ grazie alla zampata di capitan Corbanese sugli sviluppi di un corner. Il Montebelluna, però, rimane in piedi e dopo aver incassato una serie di attacchi, sferra un unico, ma letale colpo: lo fa con una punizione di Tonizzo, a 4’ dallo scadere. Si va così al riposo sull'1-1. La ripresa si gioca sul filo della tensione. Svidercoschi, allora, suona la carica: l’ex Masut lo mura due volte, ma nulla può sul colpo di testa chirurgico del centravanti, pescato in maniera altrettanto chirurgica da Cossalter. Pochi istanti prima però Virvilas si era letteralmente superato su un bolide da ottima posizione di Fasan. Da quel momento le Dolomiti Bellunesi dilagano, calando il tris con Artioli e quindi il poker grazie a Vavassori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, la Prodeco Montebelluna perde a Belluno e retrocede dopo 19 anni

TrevisoToday è in caricamento