rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Calcio

Treviso bloccato

Tutto rimandato. Finisce 0-0 il primo spareggio tra Treviso e Montecchio Maggiore. Sarà necessaria un'altra sfida domenica in campo neutro per determinare chi affronterà il St. Georgen (squadra dell'Alto Adige) nel primo turno degli spareggi nazionali

La prima occasione capita sui piedi di Dal Dosso che, servito da Mattioli, prova il gol della domenica (o del mercoledì) da trenta metri, distante dall'incrocio. Pochi istanti più tardi una incomprensione tra Casella e Salviato rischia di favorire Guccione, ma l'estremo difensore del Treviso è bravo a evitare guai. Con il passare dei minuti i padroni di casa provano a sciogliersi, arrivando al tiro con Pozzebon, rimpallato da un difensore. Bisogna aspettare il 20' per le prime vere emozioni del match, entrambe frutto di una fiammata offensiva del Treviso. Raccagna riceve da De Poli e crossa in mezzo, ma Pozzebon non riesce a imprimere la giusta forza al pallone permettendo a Segantini di controllare senza troppi problemi. Ben diverso il discorso sulla seconda occasione per i biancocelesti, con il portiere del Montecchio che deve distendersi alla sua sinistra per deviare un bel tiro a giro di Telesi. I vicentini non si scompongono, provando a penetrare la difesa del Treviso con fraseggi corti tra gli attaccanti, tuttavia ben controllati. I pericoli maggiori arrivano dalle punizioni sulle fasce in favore del Montecchio, che per tre volte ha la possibilità di mettere il pallone in area trevigiana da posizione favorevole, causando preoccupazione sugli spalti del Tenni. Dopo una prima frazione avara di colpi di scena, le squadre vanno all'intervallo sullo 0-0.

Secondo tempo

Nei primi minuti della ripresa la storia non cambia, come prevedibile trattandosi di una partita da dentro e fuori per entrambe. All'11' un'altra grande occasione per il Treviso, questa volta sulla fronte di Masoch che spara alto a pochi metri dalla porta su un bel cross di Porcino. Montagnani risponde dalla lunga distanza senza troppa convinzione, Casella blocca in due tempi. Dal nulla, la partita si apre: Acampora serve Soncin con il tacco, ma l'esterno del Treviso spara a lato. Sul capovolgimento di fronte decisivo Porcino nel disturbare la conclusione di Talarico, alta sopra la traversa. Pochi istanti dopo è il neo entrato Kabine a mettersi in mostra con un tiro potente ma centrale. L'occasione più grande capita sui piedi di Granati, che approfitta di un passaggio sbagliato da Falchetto. Il duetto con Kabine mette il numero 7 del Treviso in uno contro uno con Zanella che, dopo aver messo a sedere il difensore avversario, con una finta mette largo a sinistra a tu per tu con Segantini. Il Treviso ci crede, raccogliendo due angoli consecutivi che mettono in apprensione la difesa del Montecchio Maggiore. Gli ospiti non subiscono il contraccolpo psicologico, anzi, a ridosso del fischio finale causano brividi lungo la schiena dei 1.800 spettatori presenti. Dal Dosso crossa, la difesa del Treviso non riesce a spazzare e Mattioli si trova la palla tra i piedi, scoccando un destro velenoso parato da Casella, la cui deviazione arriva sui piedi di Casarotto a porta vuota. E' Porcino ad ergersi a salvatore della patria immolandosi sulla conclusione del numero 18, regalando ai biancocelesti un'altra opportunità tra tre giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso bloccato

TrevisoToday è in caricamento