rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Calcio

Eccellenza, il bilancio di fine anno del presidente del Treviso Luigi Sandri

Il massimo dirigente biancoceleste tira le somme al termine del 2022

Sicuramente il finale della scorsa stagione ci ha lasciato l’amaro in bocca ma nel complesso il 2022 ci è servito per strutturare ancora di più la nostra società, colmare le nostre lacune e darci ancora più voglia di tornare a vincere con la consapevolezza di aver sempre dato il massimo per questi colori”. Ha esordito così il presidente Sandri nel suo intervento in occasione del S. Natale, dedicato ai collaboratori della società e a tutti i simpatizzanti del Treviso FBC.

Un intervento in cui il presidente del Treviso ha voluto sottolineare come la prima parte della stagione 2022-23 sia stata positiva sotto tutti i punti di vista ma che ci sono ancora 18 partite da giocare. I biancocelesti infatti sono in vetta al campionato di Eccellenza con 6 punti di vantaggio sulle inseguitrici e il pensiero di Mister Cunico e dei suoi ragazzi è già rivolto all’8 Gennaio quando a Castello di Godego andrà in scena la prima gara del girone di ritorno.  “Essere arrivati al giro di boa con questo vantaggio ci fa ben sperare, la seconda parte della stagione sarà ancora più dura perché incontreremo avversari che avranno ancora più fame di guadagnare punti per raggiungere i loro obiettivi. Certamente c’è un po’ di rammarico perchè la flessione che abbiamo avuto a fine novembre ci è costata molti punti ma questo ci deve servire da monito per il futuro: per raggiungere la promozione non dobbiamo mollare fino ad Aprile. 

I biancocelesti infatti durante la sosta natalizia non si fermeranno: il primo allenamento dopo il Natale sarà il 27 dicembre e da lì testa e gambe saranno proiettate verso la ripresa ufficiale della stagione.

Il patron dei biancocelesti però è sempre attento anche sugli sviluppi del Settore Giovanile che con i suoi 343 atleti si è posta l’obiettivo a lungo termine di tornare ad essere un riferimento per il territorio oltre che un luogo in cui  i ragazzi possono crescere sia come calciatori ma anche come uomini.  “Spesso la domenica sono a San Bartolomeo a sostenere i ragazzi del nostro vivaio e cerco di incitarli dagli spalti esattamente come faccio con i ragazzi della Prima Squadra. Insieme a Zanato e ai suoi tecnici stiamo creando un percorso davvero importante per i nostri ragazzi che inizia con Treviso Kids, prosegue con la Treviso Soccer School e termina con i campionati Elitè e Sperimentali in cui stiamo ottenendo anche dei discreti risultati”.

Infine un pensiero ai tifosi biancocelesti e a tutti i trevigiani: “L’augurio per il 2023 è che la squadra della nostra città possa riprendere la sua scalata verso le categorie che merita. A tutti i tifosi biancocelesti, a Treviso Siamo Noi che ci sostiene, a  tutti i Trevigiani e a tutti i miei collaboratori auguro un sereno Natale e un felice 2023 pieno di successi“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, il bilancio di fine anno del presidente del Treviso Luigi Sandri

TrevisoToday è in caricamento