Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Il Treviso sbanca Adria e sale al quarto posto della classifica

Partita pirotecnica al Bettinazzi con ben otto reti, alla fine la spuntano i biancocelesti 5-3

TREVISO - ADRIESE 3-5

Adriese: Galassi, Feruglio, Montin, Petdji Tsila, Ouaro, Brugnolo (66’ Mollica), Colombi (66’ Rosso), Pagni (59’ Moretti), Strada (59’ Moras), Maniero, Abdalla (75’ Martimbianco). All.Vecchiato.

Treviso: Sperandio, Lattuchella (79’ Mariutto, Nunes (75’ Simonetta), Salviato S., Meola, Posocco (94’ Bailo), Raggio, Mambelli, Farabegoli, Gnago (66’ De Respinis) Beccaro (66’ Arcopinto). All. Florindo.

Reti: 6′ Posocco (T), 8’ Posocco (T), 23’ Gnago (T), 36’ Strada  (A), 42’ Maniero (A), 48’ Salviato S. (R) (T), 65’ Raggio (T), 87’ Mollica (A)

Ammoniti: Raggio (T), Feruglio (A), Pagni (A)

Arbitro: Spina di Barletta, assistenti D’Ovidio di Pesaro e Petrakis di Siena.

In una giornata soleggiata di ottobre si affrontano ad Adria i padroni di casa dell’Adriese, reduce da un pareggio esterno con il Montebelluna e i Biancocelesti, che vengono dalla vittoria all’ultimo respiro con l’ex capolista Mestre.  Non cambia tanto nello scacchiere di mister Florindo, il mister decide di mantenere lo stesso assetto di domenica scorsa, cambiando i soli Meola e Lattuchella dall’inizio al posto di Arcopinto e Mariutto.

La partita inizia subito forte con il Treviso che passa subito in vantaggio con Posocco al 6’ che insacca da pochi metri su ottimo passaggio di Gnago dentro l’area di rigore. Il Treviso raddoppia subito ancora con Posocco, che su torre di Farabegoli batte in rete di nuovo, questa volta con un colpo di testa. L’Adriese cerca di rendersi pericoloso al 18’ con un tiro di Pagni che finisce alto sopra la porta di Sperandio. Al 23’ grande azione corale del Treviso che riesce a fare tris: cross di Salviato in mezzo. Per Posocco che appoggia a Gnago che insacca all’angolino basso a destra. Il Chioggia riesce ad accorciare le distanze con un bel colpo di testa di Strada su cross dalla destra. La squadra di casa ritorna sotto al 42’, riesce a segnare con un grande tiro da fuori di Maniero che va in rete all’angolino alla destra di Sperandio. Il primo tempo si conclude così con ben 5 gol e il Treviso che cerca di mantenere il vantaggio.

Il secondo tempo inizia subito com’era iniziato il primo. Grande passaggio in profondità di Nunes che lancia Posocco in campo aperto. L’attaccante trevigiano si invola verso l’area dove viene atterrato dal difensore avversario. Rigore per il Treviso dove Capitan Salviato, con un tiro basso, insacca per il 4 a 2. Adriese che tenta di fare il terzo gol con una punizione di Strada da ottima posizione, il giocatore rodigino non riesce a centrare la porta. Biancocelesti ancora pericolosi al decimo con una combinazione Mambelli – Meola che va al tiro. Il tiro viene prontamente sventato da Galassi. Al 65’ grande gol di Raggio che sugli sviluppi di un calcio di punizione, prende palla sul lato sinistro dell’area e calcia un pallone dritto all’angolino alla destra di Morassi. Primo gol in serie D per il ligure. Treviso che continua a martellare con Posocco che va vicino alla tripletta con un tiro forte, parato e messo in angolo dal portiere adriese. Il Treviso rischia di subire il terzo gol, quando un rinvio di Sperandio viene intercettato dall’attaccante dell’Adriese. La palla sbatte sul palo e poi viene raccolta dal portiere Biancoceleste. Rodigini che riescono infine a segnare il terzo gol grazie ad un grande tiro da fuori area del subentrato Mollica, deviato da un difensore biancoceleste, il quale diventa imparabile per Sperandio. I polesani non demordono e vanno vicino al quarto gol con una inzuccata dell’onnipresente Mollica che viene parata dall’ottimo intervento di Sperandio. La partita regala l’ultima emozione quando Arcopinto lanciato tutto solo a rete non riesce a superare in area piccola il portiere Galassi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Treviso sbanca Adria e sale al quarto posto della classifica
TrevisoToday è in caricamento