rotate-mobile
Calcio

Union Pro con un piede nella fossa

Ormai solo un miracolo può salvare l'Union Pro che dopo la sconfitta con l'Istrana ha già un piede e mezzo in Promozione

Primi 10' di studio per le due squadre, poi l'Istrana inizia a imporre il proprio gioco e a portare subito pericoli, come all'11' quando Vettoretto trova lo spazio giusto per girarsi in area ma colpisce in pieno la traversa. Passano solo 4' minuti e l'Istrana usufruisce di una punizione sulla trequarti. Vettoretto si incarica di calciare e mette la sfera in mezzo: Gazzola si trova a tu per tu con Sforzin che viene graziato solo dal fischio dell'arbitro che vede un giusto fuorigioco dell'attaccante. È però il preludio al vantaggio ospite che arriva al 22' con Gasparetto che entra in area da destra, trova il corridoio giusto e batte l'estremo difensore di casa con un preciso tiro a mezza altezza sul secondo palo. I ragazzi di Piatto sembrano subire il colpo. L'Istrana prende campo e guadagna angoli mentre l'Union cerca di affidarsi alle ripartenze ma senza fortuna. Anzi, al 40' Sforzin deve superarsi per mandare in corner un'incursione di Gasparetto che cercava di bucarlo sul primo palo dopo un veloce scambio con Vettoretto. Allo scadere Sforzin è salvato dal compagno di squadra Salviato che ribatte sulla linea un tiro di Gazzola.

Secondo tempo

La seconda frazione si apre con l'Istrana che vuole chiudere la partita e già al 2' Sforzin di piede è costretto al miracolo per sventare il raddoppio. Al 12' Facioni si invola verso la porta, viene spinto da Salviato e sembrerebbe un rigore netto ma l'arbitro opta per la simulazione e ammonisce il numero 8 ospite. Ma al 17' l'Istrana raddoppia con una splendida punizione di Furlanetto che si infila all'incrocio dei pali nonostante il volo di Sforzin. Partita finita? Nemmeno per sogno. Al 19' lo stesso autore del gol atterra in area Pozzebon. Per l'arbitro non ci sono dubbi: rosso e rigore. Sul dischetto va Minio ma Berti ribatte il tiro a mezza altezza. Nonostante l'uomo in meno l'Istrana continua a fare il suo gioco e l'Union sembra frastornata per l'occasione sprecata. Al 26' altra occasione per i padroni di casa: Gullotta si libera e controlla il pallone e tira a botta sicura ma Berti si allunga e allontana. Al 35' l'Union potrebbe ancora riaprire la partita ma il piattone di Gattolin dentro l'area piccola trova l'opposizione d'istinto di Berti. Poi si aspetta solo il fischio finale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Union Pro con un piede nella fossa

TrevisoToday è in caricamento