menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gabriel Miraglia

Gabriel Miraglia

Gran colpo di mercato per la Came Dosson: arriva il plurititolato portiere Gabriel Miraglia

Il brasiliano, ma di passaporto italiano, torna in Italia dopo un paio di anni all'estero. I veneti lo ricorderanno bene per aver difeso in passato la porta della Marca Trevigiana

CASIER La Società Asd Came Dosson C5 ha annunciato di aver trovato l'accordo per la nuova stagione con Gabriel Miraglia. Il portiere, nato il 2 luglio 1987 a Rio de Janeiro, arrivato in Italia nel 2006 conquista subito con la Marca Trevigiana la promozione alla massima serie. Per ben 8 anni poi difende la porta della Marca vincendo 2 scudetti, altrettante Supercoppe Italiane e 1 Coppa Italia. Nel 2014 si trasferisce in Francia allo Sporting Club de Paris, prima di far rientro nella massima serie brasiliana al Botafogo. In possesso della doppia cittadinanza, è stato convocato in Nazionale di calcio a 5 dell'Italia Under-21, conquistando nel 2008 l'argento a San Pietroburgo al UEFA Under 21 Futsal Tournament.

Una persona e un giocatore di qualità straordinarie, che insieme al confermato Marco Vascello formerà certamente una coppia di estremi difensori di altissimo livello. Le parole del presidente Alessandro Zanetti: "Siamo orgogliosi di annunciarlo, è un giocatore simbolo del futsal italiano. Un lieto fine di una lunga trattativa. La coppia Vascello-Miraglia sono la garanzia che ci eravamo prefissati per affrontare questa nuova esperienza nella massima serie" Le prime parole di Miraglia: "Quando ho deciso di lasciare l'Italia 2 anni fa, ho detto ai miei amici: prima o poi ci tornerò. Il destino ha voluto che fosse giusto una squadra veneta a riportarmi nel belpaese. Sono davvero contento di ritrovare la serie A, sopratutto in una società seria come la Came. Ho fatto un paio d'anni all’estero, ho conosciuto altri campionati, sono cresciuto sportivamente e tornerò più forte di prima. Non sarà facile affrontare la massima serie da matricola, ma conosco bene mister Rocha e so che lui ci guiderà verso la strada giusta. Spero di vedere il palazzetto di Dosson sempre colmo: i nostri tifosi saranno il sesto uomo in campo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento