menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campionati Italiani di nuoto pinnato: la Tarvisium conquista oltre 10 medaglie

La società trevigiana era presente con ben 12 atleti complessivi qualificati delle proprie squadre di Treviso, Padova e Vicenza

Lignano Sabbiadoro, oramai sede fissa nazionale per le manifestazioni nazionali di nuoto pinnato della FIPSAS, ha visto, rispettivamente a metà febbraio ed inizio marzo, lo svolgimento dei Campionati Italiani di Categoria e dei Campionati Italiani Assoluti. Come sempre presente in gara la Nuoto Pinnato Tarvisium con ben 12 atleti complessivi qualificati delle proprie squadre di Treviso, Padova e Vicenza, e come sempre presente sul podio.

Ovviamente una stagione travagliata, difficile e complicata da interruzioni agonistiche e modalità di svolgimento delle gare che vedono non solo l'assenza del pubblico, ma anche la presenza stessa degli atleti all'interno delle tribune dell'impianto per poter svolgere, con ingressi fortemente scaglionati, le manifestazioni sportive in sicurezza. Ecco quindi che i compagni disquadra si sono trovati a tifare per i propri compagni di fronte a grandi schermi messi a disposizione dall'organizzazione o sfruttando i propri smartphone che mandavano in diretta streaming le gare sui canali social.

Ben nove le medaglie conquistate ai Campionati di Categoria di cui quattro dalle staffette veloci con Agnese Gelosi, Martina Mori, Sofia Zanconato, Aurora Galante, Emma Spagnolo, Tommaso Zampieri, Paolo Scaramuzza, Federico Campagnaro e Giovanni Benedetti in distanze dai 50 ai 400. E poi una infinità di quarti posti, sempre ai piedi del podio. Ma poi sono arrivati i Campionati Assoluti e questi sono una altra storia in quanto non ci sono più soltanto in palio i maggiori titoli nazionali, ma l'ottenimento dei tempi limite per una potenziale convocazione ai Campionati Mondiali Giovanili di giugno, ospitati proprio dall'Italia a Lignano, o quelli Assoluti di Luglio nella lontanaTomsk.

E anche qui sono usciti i veri valori con Agnese Gelosi, bronzo giovanile nei 1500 metri monopinna, nei 400 velocità subacquea (distanza da percorrere completamente in immersione respirando aria da una piccola bombola portata a viva mano) e argento negli 800 metri monopinna dopo una gara condotta con il coltello in mano dal primo all'ultimo metro dalle tre atlete sul podio. E' arrivato anche l'argento assoluto di Martina Mori nei 400 metri velocità subacquea ma soprattutto il titolopiù ambito, nell'ultima giornata di gare, quello di Campione ItalianoAssoluto giovanile di Giovanni Benedetti nei 400 velocità subacquea dopo l'argento da lui conquistato il giorno prima nella medesima specialità,ma nella distanza più corta, i 100 metri.

Ma la stagione è appena iniziata. Tra due settimane si torna ancora a Lignano Sabbiadoro, con il gotha dei club mondiali presenti, alla prova italiana di Coppa del mondo, tra russi, ucraini, spagnoli, francesi, colombiani tunisini e molto altro. Non resta che tenere sotto controllo i social ove le manifestazioni vedranno la presenza delle dirette streaming che permetteranno a chiunque di farsi affascinare dallaspettacolarità e velocità in acqua di questi atleti.

Squadra-5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Attualità

Decreto riaperture, la bozza: «Il coprifuoco resta alle 22»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento