Campionato Italiano Velocità in Salita: il trevigiano Dal Molin fa suo il 5° Round

Sul circuito di Monzuno il pilota non si è smentito ed è riuscito a imporsi sugli avversari in tutti i turni, mantenendo così la leadership del campionato

GIAVERA DEL MONTELLO Sul circuito di Monzuno, dove si è disputato il quinto round del Campionato Italiano Velocità in Salita, Manuel Dal Molin non si è smentito ed è riuscito a imporsi sugli avversari in tutti i turni: qualifiche, Gara1, Gara2. Il portacolori del team Dreams Racing ha fatto piazza pulita nella sua classe, la Supermoto Open. In Gara1 il trevigiano ha dato spettacolo riuscendo a salvare una caduta senza perdere la prima posizione, e in Gara2 neanche la pioggia è riuscito a fermarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal Molin ha mantenuto così la leadership del campionato ed è tornato a casa soddisfatto di quanto fatto nel quinto round. Manuel Dal Molin: “È stato un bel fine settimana e sono stato il miglior pilota dietro a Roberto Rolfo, che è stato l’ospite d’eccezione di questo round. Speravo di fare l’assoluto, ma in Gara1 ho peggiorato il mio miglior tempo ottenuto in qualifica, e ho anche rischiato di cadere. In Gara2 è stato tutto più incerto, con la pioggia si mischiano le carte in tavola, però ho cercato di fare del mio meglio limitando anche i danni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Vento, grandine e alberi caduti: il maltempo flagella la Marca

  • Malore al risveglio, il sorriso di Alessandra si spegne a 44 anni

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Geox, cooperativa Venere in liquidazione: «Tutelare contratti e posti di lavoro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento