Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

Carpathian Couriers Race: vittoria storica per il trevigiano Alessandro Pessot

Il 21enne bianco-nero del Cycling Team Friuli ha conquistato la classifica finale della gara svoltasi in Carpazia, nella Polonia meridionale. Secondo Kamil Malecki, terzo Robert Kessler

Una foto del podio (Credit Scanferla)

CONEGLIANO E' una impresa storica quella portata a termine da Alessandro Pessot (Cycling Team Friuli) che ha conquistato la classifica generale della Carpathian Couriers Race, la corsa a tappe che si è conclusa a Papa, sulle strade della Polonia meridionale. Il 21enne trevigiano in forza al Cycling Team Friuli, ben supportato da tutto il team bianco-nero diretto nell'occasione dal ds Renzo Boscolo, ha dimostrato di avere le qualità e la maturità necessarie per gestire una corsa a tappe difficile ed insidiosa come quella polacca che ha visto al via i migliori Under 23 d'Europa.

La terza ed ultima frazione che si è conclusa a Papa ha visto gli alfieri del Cycling Team Friuli controllare la corsa dal primo all'ultimo chilometro nonostante i numerosi attacchi portati da tutti gli uomini di classifica ed, in particolare, dalla nazionale polacca. Mattia Bais è stato bravo ad inserirsi nella fuga più pericolosa di giornata e a recitare alla perfezione il ruolo di stopper; Daniel Favaro, Mattia Melloni e Filippo Ferronato, invece, sono rimasti al fianco di Pessot scortandolo sin sul traguardo. Nessun tentativo di allungo, dunque, è riuscito a scalfire il primato di Alessandro Pessot che, con freddezza e lucidità, ha controllato gli avversari diretti e ha guidato i propri compagni sino alla vittoria sul traguardo conclusivo. Quarto nel prologo, primo nella prima tappa in linea, sesto nella frazione dell'altro ieri: questo il ruolino di marcia che ha permesso a Pessot di prevalere sul polacco Kamil Malecki per 2" e al tedesco Robert Kessler distanziato di 5".


"I ragazzi sono stati straordinari e hanno messo in pratica quanto avevamo programmato nel corso del briefing pre-gara. Alessandro, da par suo, ha dimostrato una grande maturità riuscento a gestire in ogni frangente la situazione" ha spiegato il ds Renzo Boscolo. "Un grandissimo ringraziamento va a tutto lo staff che ha messo i ragazzi nelle migliori condizioni per provare a portare a casa questo giro e, al quarto tentativo in Polonia, proprio grazie al supporto di tutti, ci siamo riusciti. Questa è una grande soddisfazione perchè negli anni scorsi eravamo arrivati vicini al successo con Bolzan e Giacobazzi e, finalmente, è arrivato anche per noi il giorno dei festeggiamenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpathian Couriers Race: vittoria storica per il trevigiano Alessandro Pessot

TrevisoToday è in caricamento