Quarto successo stagionale per la Borgo Molino: ecco la vittoria di Manlio Moro

A Cepagatti (PE) il primo posto è stato ottenuto nella prova che metteva in palio la quarta edizione della "Corsa del Dott. Carlo"

Moro sul podio

Arriva da Cepagatti (Pe) il quarto successo stagionale della Borgo Molino Rinascita Ormelle che sabato ha festeggiato l'affermazione di Manlio Moro nella prova che metteva in palio la quarta edizione della "Corsa del Dott. Carlo". Una sfida andata in scena su di un tracciato ondulato e che, dopo essere scivolata via ad altissima velocità, si è decisa con uno sprint di una quarantina di atleti nel quale ha prevalso nettamente il ragazzo che in questo 2020 aveva già conquistato il titolo tricolore nell'inseguimento individuale e nell'omniu su pista.

Per Manlio Moro si tratta della conferma, anche su strada, dell'ottimo periodo di forma attraversato dal ragazzo diretto dai ds Cristian Pavanello e Carlo Merenti. "E' stata una gara molto combattuta ma sentivo di stare bene e, grazie al lavoro dei miei compagni di squadra, ho potuto risparmiare delle energie preziose. Negli ultimi chilometri Stefano Cavalli mi ha tirato una volata perfetta ed è stata una emozione unica tornare ad alzare le braccia al cielo" ha spiegato dopo il traguardo Manlio Moro. "Voglio dedicare questa vittoria ai miei genitori, ai miei compagni di squadra, allo staff e alla dirigenza. Siamo un gruppo bellissimo e i risultato lo stanno dimostrando. Domani cercheremo di ripeterci anche sulle strade del Gp Rinascita a Roncadelle di Ormelle".

Una vittoria di grande valore quella messa a segno da Manlio Moro perchè ottenuta al cospetto dei migliori rivali del panorama nazionale come ha sottolineato il vice presidente Marco Bonaldo: "Questa vittoria conferma una volta di più il valore del nostro gruppo e l'ottimo periodo di forma dei nostri atleti. Si tratta di una gran bella soddisfazione che premia un ragazzo d'oro che, per quanto ha dimostrato in queste settimane sia su pista sia su strada, avrebbe meritato di vestire la maglia azzurra ai prossimi Campionati Europei di Plouay. E' un peccato che non possa avere l'opportunità di mettersi in luce nella rassegna continentale che rappresenta una delle poche vetrine internazionali a disposizione in questo scorcio di stagione 2020".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento