menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciclismo: Loria incorona Rubino nuovo Campione italiano juniores

Grande spettacolo e forti emozioni sulle strade della Marca; successo organizzativo per l'Uc Loria che può festeggiare la fine di un Campionato italiano da incorniciare

LORIA Il Campionato italiano Juniores di Loria ha incoronato Samuele Rubino nuovo Campione italiano della categoria al termine di una straordinaria prestazione che lo ha visto giungere in solitario sul traguardo di Via Roma.

Sul podio con Rubino sono saliti Nicolò Parisini e Filippo Baroncini. In 165 hanno preso il via a Loria per il 48° Gran Premio Sportivi di Loria, valida quest'anno per il Campionato Italiano Juniores su strada. Gara molto vivace e corsa a ritmi sostenuti sin dalle prime battute, quando allungano Perica (Lazio) e Cortese (Abruzzo), che raggiungono un vantaggio massimo di 1'20" sul gruppo. All'inizio dei giri collinari, il gruppo torna compatto ma si susseguono i tentativi di fuga. Ai GPM di Costalunga prendono corpo vari tentativi di fuga ma sempre ben controllati dal gruppo.  Durante l'ultimo giro del circuito di Monfumo nasce un'azione di quindici corridori: Benedetti (Toscana), Bertola (Toscana), Bertolini (Toscana), Colombo (Lombardia), Bonanni (Lombardia), Kajamini (Emilia Romagna), Nessler (Trento), Vito (Veneto), Ghigino (Liguria), Codemo (Veneto), Fancellu (Lombardia), Bosini (Lombardia), Parisini (Lombardia), Aimonetto (Piemonte), Carrò (Piemonte), Baroncini (Emilia Romagna) e Cuppone (Emilia) i quali raggiungono un vantaggio che supera di poco il minuto sul gruppo.

Nella successiva ascesa verso il Gpm di Forcella Mostacin rientra sulla testa della corsa uno scatenato Rubino (Lombardia) che impone il proprio forcing sulla salita di Asolo riducendo le fila del drappello dei migliori. Per questo rimangono al comando rimangono Fancellu (Lombardia), Parisini (Lombardia), Rubino (Lombardia), Baroncini (Emilia), Benedetti (Toscana), Ghigino (Liguria), Codemo (Veneto) e Vito (Veneto). Negli ultimi chilometri di gara  Samuele Rubino allunga con prepotenza, lasciando così la compagnia dei suo compagni di fuga giungendo da solo sul traguardo di Loria, andando così a conquistare la maglia tricolore al termine di una gara combattutissima ed entusiasmante. L'Inno di Mameli sul podio è risuonato per Samuele Rubino che ha potuto festeggiare la maglia tricolore: "Sono sorpreso di questa vittoria, non sapevo di andare così forte. La gara non si era messa nel migliore dei modi per me, poi sono riuscito a rientrare sulla salita della Forcella Mostacin, e nel finale ho provato ad allungare con successo. Sono felicissimo di questa vittoria tricolore, la  dedico alla mia ragazza e alla mia famiglia. Adesso mi aspetta un periodo di riposo e poi penserò al mondiale austriaco che sarà molto duro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento