Bologna: Faresin e Caiati re degli scalatori

Doppietta nella cronoscalata a San Luca, nel Bolognese, per il team trevigiano Zalf-Fior che ha firmato un altro importantissimo successo stagionale in una prova molto complicata

CASTELFRANCO VENETO La cronoscalata Bologna - San Luca andata in scena nel tardo pomeriggio di sabato ha confermato Edoardo Faresin e Aldo Caiati tra i migliori scalatori del panorama nazionale.

I due alfieri della Zalf Euromobil Désirée Fior, dopo essere stati assoluti protagonisti sulle salite più importanti del Giro d'Italia Under 23 infatti, hanno firmato una doppietta storica per la formazione trevigiana. Edoardo Faresin, infatti, ha fermato i cronometri su uno strepitoso 6'36" lungo i due chilometri di ascesa e ha conquistato così il primo successo tra gli Under 23. Appena otto secondi più indietro Aldo Caiati che si è aggiudicato la medaglia d'argento. Decima piazza, invece, per Gregorio Ferri tra i più applauditi dal pubblico locale. "Quella di San Luca era una bella prova per gli scalatori: il risultato finale ci ha premiati e ha dato conferme importanti sia a Faresin che al Giro Under 23 ha conquistato la maglia verde dei Gpm sia a Caiati che sulle salite più importanti della corsa rosa è sempre rimasto con i migliori" ha commentato a fine giornata il team manager Luciano Rui. "Si tratta di un risultato che ci fa ben sperare anche in vista del campionato italiano della cronoscalata che si correrà la prossima settimana sulla salita che conduce a Prati di Caregno: sarà una prova completamente diversa, sia per pendenze sia per il chilometraggio ma di certo ci arriviamo nelle migliori condizioni fisiche possibili". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è la prima vittima a Treviso: è una donna di 75 anni

  • Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

  • Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

  • Trovata morta nella culla a soli 5 mesi: addio alla piccola Azzurra

  • Operaio con febbre alta: «Ero a Vo'». Dipendenti tutti a casa alla "Breton"

  • Coronavirus a Treviso, 12 persone positive al tampone: scatta l'isolamento

Torna su
TrevisoToday è in caricamento