Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Doppietta Zalf al 75° Gp Industria del Cuoio e delle Pelli

Un'azione d'altri tempi, quella di cui si sono resi autori Verza e Gandin, che ha permesso loro di presentarsi sulla retta d'arrivo in autentica parata andando a tagliare nell'ordine la linea del traguardo

Sono, senza ombra di dubbio, i due uomini più in forma del momento e vestono entrambi la casacca della Zalf Euromobil Désirée Fior. Riccardo Verza e Stefano Gandin hanno dominato domenica il classico 75° Gp Industria del Cuoio e delle Pelli, che si è disputato a Santa Croce sull'Arno (Pi), firmando una strepitosa doppietta.

Dopo il successo ottenuto da Riccardo Verza mercoledì alla Astico-Brenta e quelloo firmato ieri da Stefano Gandin a Lari (Pi), i due ragazzi diretti da Mauro Busato, Ilario Contessa e Gianni Faresin hanno saputo fare la differenza sulle strade toscane involandosi in coppia e resistendo al ritorno dei più immediati inseguitori. Un'azione d'altri tempi, quella di cui si sono resi autori Verza e Gandin, che ha permesso loro di presentarsi sulla retta d'arrivo in autentica parata andando a tagliare nell'ordine la linea del traguardo.

"Oggi Verza e Gandin ci hanno fatto letteralmente sognare. Un'azione del genere in una corsa storica, prestigiosa e molto ambita come questa è il frutto dell'ottimo periodo di forma che stanno attraversando entrambi ma anche delle qualità che da sempre li contraddistinguono. Sono due ottimi corridori e in questo 2021 sono cresciuti ancora tanto da meritare entrambi il passaggio al professionismo" ha osservato il ds Ilario Contessa che ha guidato la spedizione bianco-rosso-verde in Toscana.

La domenica della Zalf Euromobil Désirée Fior si era aperta con un altro straordinario tentativo di fuga, quello di Alessio Acco a Parabiago (Mi) nella Targa Libero Ferrario. L'ex tricolore juniores, in avanscoperta con altri due compagni d'avventura, è stato raggiunto solo negli ultimi 500 metri di gara quando era già partito lo sprint di gruppo che ha visto Alessio Portello chiudere in seconda posizione.

Ordine d'arrivo:

1° Riccardo Verza (Zalf Euromobil Désirée Fior)

2° Stefano Gandin (Zalf Euromobil Désirée Fior)

3° Fabio Garzi (Named) a 38"

4° Luca Coati (Qhubeka) a 1'01"

5° Filippo Magli (Mastromarco)

6° Alex Raimondi (Iseo Rime)

7° Francesco Romano (Palazzago)

8° Mattia Gardi (Cablotech)

9° Davide Dapporto (Inemiliaromagna)

10° Marco Murgano (Petroli Firenze)

JUNIORES. Trofeo Buffoni: il riscatto di Alessandro Pinarello della Borgo Molino Rinascita Ormelle. Secondo Bruttomesso a San Pietro al Natisone 

Il Trofeo Buffoni numero 52 ha incoronato domenica Alessandro Pinarello: la gara internazionale più importante e prestigiosa del calendario juniores ha premiato gli sforzi del ragazzo della Borgo Molino Rinascita Ormelle capace di fare la differenza in salita e di battere allo sprint il rivale britannico, Finley Pickering (Fensham Howes).

Una gara condotta con grande attenzione da tutti i ragazzi diretti da Christian Pavanello e Carlo Merenti che hanno supportato al meglio un Alessandro Pinarello in grande spolvero che ha potuto così festeggiare la sua quinta affermazione stagionale a cui vanno sommati poi i successi centrati con i compagni di squadra nelle prove contro il tempo.

"Dopo le critiche ricevute per il Campionato Europeo, Alessandro e tutta la squadra hanno reagito nel migliore dei modi dimostrando tutto il proprio valore alla prima occasione internazionale" ha sottolineato il presidente Pietro Nardin. "Sono felice che Alessandro abbia dimostrato ciò di cui è capace in una gara prestigiosa e importante come il Trofeo Buffoni al cospetto di tutti i migliori talenti della categoria. Una vittoria che ci riempie il cuore di gioia e di soddisfazione e che conferma la bontà del lavoro svolto in questi mesi da tutto il nostro staff per la crescita e la maturazione di questi ragazzi".

La giornata della Borgo Molino Rinascita Ormelle si era aperta con il secondo posto centrato a San Pietro al Natisone (Pn) da Alberto Bruttomesso a cui si era aggiunto anche il decimo posto di Vladimir Milosevic.

Ordine d'arrivo del Trofeo Buffoni

1° Alessandro Pinarello (Borgo Molino Rinascita Ormelle) 135,4 km in 3h28'20"  alla media di 38,995 km/h

2° Finlay Pickering (Fensham Howes) a 4"

3° Dario Igor Belletta (GB Junior Team) a 45"

4° Ludovico Crescioli (Casano)

5° Giulio Pellizzari (Uc Foligno)

6° Pietro Mattio (Vigor)

7° Maksym Varenyk (Cps Professional Team)

8° Samuele Bonetto (Uc Giorgione)

9° Riccardo Ricci (Nazionale Italia) a 1'00"

10° Luca Bagnara (Reda Mokador) a 1'03"

Ordine d'arrivo a San Pietro al Natisone

1° Lorenzo Di Camillo (Gulp! Pool Val Vibrata)

2° Alberto Bruttomesso (Borgo Molino Rinascita Ormelle)

3° Natan Gregorcic (Pogi Team)

4° Cesare Chesini (Us Ausonia)

5° Michael Moratti (Cycling Team Friuli)

6° Matteo Sperandio (Vc San Vendemiano)

7° Andrea Dallago (Uc Trevigiani)

8° Leonardo Spagnol (Industrial Moro)

9° Leonardo Vardanega (Uc Giogione)

10° Vladimir Milosevic (Borgo Molino Rinascita Ormelle)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppietta Zalf al 75° Gp Industria del Cuoio e delle Pelli

TrevisoToday è in caricamento