menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Battistella e Ferri regalano i fiori a "mamma Zalf"

Strepitosa doppietta a Osteria Grande e Carrara per i due ciclisti del team trevigiano. Una prova da incorniciare per festeggiare nel migliore dei modi possibili la festa della mamma

CASTELFRANCO VENETO La "festa della mamma" ha regalato una di quelle domeniche destinate a restare indelebili nella lunga storia della Zalf Euromobil Désirée Fior che ha potuto festeggiare una strepitosa doppietta grazie ai successi centrati da Gregorio Ferri nell'internazionale Gp Industrie del Marmo di Carrara (Ms) e da Samuele Battistella nella tradizionale Coppa Varignana di Osteria Grande (Bo).

L'emiliano Gregorio Ferri (Zalf Euromobil Désirée Fior) ha conquistato sul traguardo di Carrara la sua prima affermazione personale tra gli Under 23. Suo l'internazionale Gp Industrie del Marmo che è stato deciso quest'anno da una lunga fuga di una dozzina di atleti che è andata componendosi nella prima parte di gara raggiungendo un vantaggio massimo sul gruppo di tre minuti. Sulla salita finale di Bedizzano, il drappello di testa si è frazionato e al comando sono rimasti in sei: Sobrero (Dimension Data), Scaroni (Petroli Firenze), Zoccarato (General Store), Mazzucco (Trevigiani) e El Gouzi (Viris). Nonostante la veemente reazione del gruppo gli attaccanti sono riusciti a mantenere un vantaggio rassicura nte sugli inseguitori presentandosi, compatti, sul lungo rettifilo d'arrivo di carrara.

Ad avere la meglio nello sprint a ranghi ristretti è stato proprio Gregorio Ferri che ha potuto esultare per la prima vittoria tra gli under 23: un successo che culmina una prima parte di stagione ricca di ottime prestazioni e di piazzamenti di prestigio per il ragazzo di Crespellano (Bo), classe 1997. "Questa è una vittoria che ripaga Gregorio dell'impegno e della passione che ha messo in tutti questi mesi, anche quando i risultati non lo premiavano per le ottime prestazioni che sapeva offrire" ha sottolineato il ds Gianni Faresin. "Gregorio è sempre uno degli atleti più generosi del gruppo. Oggi, quando la fuga ha preso un vantaggio così ampio abbiamo deciso di stare un pò sulle ruote e questo gli ha consentito di essere ancora molto brillante negli ultimi chilometri. Il suo spunto veloce ha fatto il resto consegnandoci un successo internazionale davvero straordinario, alla prima partecipazione della Zalf in questa competizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento