menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'edizione 2018 de La rosa di Conegliano

L'edizione 2018 de La rosa di Conegliano

Domenica sboccia la rosa di Conegliano: in 1500 in corsa tra divertimento e solidarietà

Conto alla rovescia per l’evento al femminile (ma aperto anche agli uomini) che domenica 3 marzo, alle 9.30, scatterà dalle piscine di Colnù. Sabato 2 marzo, iscrizioni e distribuzione del kit di partecipazione al centro commerciale Conè, ma sarà possibile iscriversi anche domenica

Tutto pronto per l’edizione 2019 della Rosa di Conegliano. Dopodomani, domenica 3 marzo, si rinnova l’appuntamento con la corsa prevalentemente al femminile promossa da Palextra Events in collaborazione con il Running Team Conegliano. Due le distanze: 6 e 9 chilometri. Partenza alle 9.30 dal Centro Natatorio Ranazzurra, in zona Colnù. I percorsi, adatti a tutte le capacità, si svilupperanno nel cuore delle colline coneglianesi. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Conegliano, è aperta a tutte le donne: spazio a chi corre, a chi cammina e alle appassionate del Nordic Walking. Da quest’anno, inoltre, è possibile anche la presenza maschile: tra i circa 1.500 partecipanti attesi dagli organizzatori, il 10% sarà costituito da uomini. Mariti, fidanzati, figli, nipoti, semplici appassionati, si mescoleranno alle donne, indossando una maglietta rossa, mentre le rappresentanti del “gentil sesso” l’avranno bianca.      

Sarà una giornata all’insegna del divertimento e del benessere, accompagnata anche dalla trascinante simpatia del dj Michele Patatti, che riempirà la mattinata di musica e balli. La Rosa di Conegliano avrà anche una finalità solidale. Parte del ricavato della manifestazione sarà infatti devoluto ad un innovativo progetto portato avanti dall’associazione La Nostra Famiglia, importante realtà con sede anche a Conegliano, che si dedica alla cura e alla riabilitazione delle persone con disabilità. In particolare, l’edizione 2019 della Rosa di Conegliano sosterrà il progetto “Imparare giocando”, uno studio pilota, proposto dalla dottoressa Eleonora Simoni, che si propone di favorire la comunicazione attraverso lo sguardo nei casi in cui la disabilità a livello infantile non permette l’uso della parola e dei gesti. Un motivo in più per non mancare.

La Rosa di Conegliano non è una gara, e per questo non sono previste classifiche, ma una premiazione ci sarà comunque: riguarderà i tre gruppi più numerosi. Le loro componenti riceveranno una medaglia a ricordo della partecipazione. L’iscrizione (15 euro a partire dagli 8 anni, 8 euro per i minori di 8 anni) comprende anche la bellissima t-shirt ufficiale della Rosa di Conegliano, griffata Palextra, e uno zainetto personalizzato in tessuto non tessuto. Per tutte le partecipanti, inoltre, grande Pizza Party finale. Una festa nella festa. Sabato 2 marzo, giornata di vigilia, dalle 10 alle 18, iscrizioni e consegna del kit di partecipazione al centro commerciale Conè di Conegliano. Le iscrizioni proseguiranno anche domenica 3 marzo, dalle 7.30 alle 9, presso l’Area Expo del Centro Natatorio Ranazzurra. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento