Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Coppa Cev: grande prestazione dell'Imoco, Maribor sconfitto 3-0

Mattatrici della serata per le pantere coneglianesi di coach Negro le straniere Ozsoy e Nikolova. Qualificazione ai quarti dietro l'angolo

Un momento del match (foto Imoco)

VILLORBA - Andata degli ottavi di finale al Palaverde per la Coppa Cev, e la Prosecco Doc riceve le campionesse di Slovenia del Maribor.
Coach Negro rinuncia a Barazza (influenza), al suo posto fa il suo debutto dall’inizio la giovane Eleonora Furlan, che gioca al centro assieme ad Adams; torna in sestetto capitan Fiorin in diagonale con Ozsoy, palleggia Aly Glass, opposto Nikolova, libero Moki De Gennaro.

L’inizio partita vede le slovene aggressive in battuta mettere più volte in ambasce la ricezione di casa, e anche in difesa la squadra ospite, piccola e sgusciante, si dà un gran daffare contro le bordate di Ozsoy e compagne. La squadra gialloblu’ con la coppia Ozosy-Nikolova prova più volte a staccare le avversarie (7-5, 14-11), ma Mlakar (5 punti nel set) e compagne reagiscono sempre tenendosi a stretto contatto. Qualche brivido in casa Conegliano dopo che il Maribor rientra ancora, da 22-19 a 22-23, time out immediato di coach Negro. Ci pensa Neriman Ozsoy (7 punti con il 58% nel set) a mettere giu’ di forza i palloni pesanti che consentono alla Prosecco Doc di imporsi 25-23.

Secondo set più liscio per le Pantere, che sistemano la ricezione e rendono di conseguenza tutto il gioco più fluido. 4-1, poi 7-3, e si vedono anche le centrali, sia Adams che la baby Furlan che gioca a bene sia a muro (ben 3 nel set, 4 in totale!) che in qualche incursione offensiva. Al resto ci pensano le attaccanti scelte con equilibrio e perizia da Glass: Nikolova firma punti (5) e battute pesanti (3 aces), Fiorin mostra importanti miglioramenti di forma dopo la lunga assenza (2 aces nel set) e Ozsoy è una sicurezza (67%) con le sue impressionanti bordate. Il Maribor prova a cambiare attingendo alla panchina, ma ormai Conegliano è irraggiungibile e vola a prendersi il secondo set con un comodo 25-13.

Terzo set piu’ equilibrato, le slovene giocano con più fiducia e tengono sulla corda Ozsoy e compagne fino al 14-11 firmato a muro da Aly Glass. Sul 18-14 piccolo black out (dentro Arimattei per Fiorin) e il Maribor con le prodezze di Mlakar e Starcevic torna vicina: 19-18, poi pareggio a quota 21 con uno dei rarissimi muri sloveni, firmato da Planisec. Immediato time out di coach Negro, ma alla ripresa il Maribor sorpassa (21-22) e rientra Vale Fiorin. Tocca ancora a Neriman Ozsoy, faro dell’attacco di casa, pareggiare, poi miracolo difensivo di Moki De Gennaro e Nikolova (18 punti totali) sorpassa (23-22). Lo sprint finale premia la squadra più esperta, una Prosecco Doc cinica che chiude con l’ace di Ozsoy che firma il suo 17esimo punto, quello del 25-23, per un meritato 3-0. Ritorno tra sette giorni in Slovenia.

Domenica si torna al Palaverde, alle 18.00, per la supersfida alla capolista Liu Jo Modena di Folie e Piccinini, è ancora campionato!

PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO – BRANIK MARIBOR 3-0 (25-23,25-13,25-23)
Conegliano: Glass 5, Fiorin 8, Furlan 6, Adams 5, De Gennaro (L), Katic ne, Ozsoy 17, Nikolova 18, Barcellini ne,Vasilantonaki ne,Arimattei. All. Negro.
Maribor: Potokar 9, Mlakar 18, Kaucic 8, Starcevic 9, Planinsec M., Soboca, Pintar, Erzen 1, Ajnihar, Suznik (L), Najdic 1, Blagne, Planinsec S. 6. All. Najdic.
NOTE: Arbitri: Cristea-Gargagas. durata set: 28′ – 24′ – 27′ per un totale gara di: 1h18′. Tot. Punti: 75-59. Pubblico: 2.290
Conegliano: battute sbagliate 6, vincenti 8. Attacco 50%. Ricezione 41% (perf. 15%). Muri 9 (Furlan 4). Errori 7.
Maribor: battute sbagliate 7, vincenti 3. Attacco 43%. Ricezione 36% (perf. 19%). Muri 5. Errori 16.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Cev: grande prestazione dell'Imoco, Maribor sconfitto 3-0

TrevisoToday è in caricamento