menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il podio (credit Federscherma)

Il podio (credit Federscherma)

Coppa del Mondo di scherma paralimpica: Bebe Vio è terza per la prima volta in carriera

Le pedane di Eger vedono interrompersi lo straordinario ruolino di marcia dell'azzurra che non scendeva dal gradino più alto del podio dalla tappa di Kyoto del 13 dicembre 2018

L'Italia sale sul podio anche nella terza giornata di gare della tappa di Eger (Ungheria) del circuito di Coppa del Mondo di scherma paralimpica. E' Beatrice "Bebe" Vio infatti a portare i colori azzurri sul podio, conquistando, per la prima volta nella sua carriera, il terzo posto al termine della gara di fioretto femminile categoria B. Le pedane di Eger vedono interrompersi lo straordinario ruolino di marcia dell'azzurra che non scendeva dal gradino più alto del podio dalla tappa di Kyoto del 13 dicembre 2018, quando si fermò in finale conquistando il secondo posto.

A "dirottare" la paralimpionica verso il suo primo terzo posto della carriera individuale è stata la thailandese Saysunee Jana che si è imposta in semifinale col punteggio di 15-13. L'azzurra era approdata in semifinale, dopo aver vinto gli assalti del turno dei 16 contro la bielorussa Anastasiya Kastsiuchkova per 15-2 e poi ai quarti contro la russa Irina Mishurova col punteggio di 15-5. Stop ai quarti invece per Andrea Mogos e Loredana Trigilia nella gara di fioretto femminile categoria A. La prima è stata fermata sul 15-6 dalla portacolori di Hong Kong, Yu Chui Yee, mentre Loredana Trigilia ha subìto il 15-13 dall'ungehrese Eva Andrea Hajmasi.

Si è conclusa ai quarti anche la gara di spada maschile cat. A. E' stato Matteo Dei Rossi a siglare il miglior risultato degli azzurri, concludendo con la sconfitta per 15-10 contro il russo Artur Yusupov nell'assalto valido per approdare in semifinale. Si erano fermati agli ottavi invece sia Emanuele Lambertini, sconfitto 15-14 dall'ucraino Maksym Mahula, e sia Edoardo GIordan, eliminato per 15-11 dal tedesco Maurice Schmidt. Matteo Betti invece era uscito di scena nel turno dei 32 perché aveva perso il match contro il polacco Rafal Treter col punteggio di 15-13. Nella sciabola maschile B, Marco Cima conclude al nono posto. L'azzurro infatti è stato sconfitto nel turno dei 16 dal britannico Rashid col punteggio di 15-12.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento