menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento del match

Un momento del match

La Pasta Sgambaro Giorgione vince la Coppa Veneto contro l'Inglesina Altavilla

Ottimo risultato per le ragazze trevigiane di coach Carotta nella finale del torneo. Incredibile la loro rimonta dopo aver perso il 1° set e un 2° di enormi difficoltà

CASTELFRANCO VENETO Successo in rimonta (3-1) delle trevigiane della Pasta Sgambero sull'Inglesina Altavilla (VI) nella finale della Coppa Veneto 2016. Al PalaSport Salmaso di Saonara (PD) il Pasta Sgambaro trionfa in Coppa Veneto al termine di una partita bella ed entusiasmante: la grinta delle trevigiane sovverte i pronostici della vigilia e riapre un match che sembrava perso con le vicentine avanti 1 set a zero e 18-10 nel secondo. Laura Squizzato, entrata dalla panchina, trascina le sue compagne in attacco portandosi a casa il titolo di mvp.

Come da tradizione, a seguire rispetto alla finale maschile, la Coppa Veneto offre ai numerosi appassionati che affollano le tribune del PalaSport Salmaso di Saonara anche la finalissima femminile che assegna il titolo di squadra Campione del Veneto 2016 succedendo al Volley Dolo vincitore dell’edizione 2015. In campo si sfidano due formazioni che si conoscono molto bene dal momento che entrambe militano nel Girone C di Serie C, dove l’Altavilla è primo in classifica, mentre il Giorgione occupa la quarta posizione. Nei due precedenti giocati quest’anno ha sempre vinto l’Inglesina che infatti arriva alla sfida con i favori del pronostico. Altra chiave di lettura del match sta nella voglia di tornare grandi di due storiche e blasonate società venete che un anno fa militavano in Serie B2 e che sono dunque reduci da una retrocessione: per entrambe l’approdo a questa finale è un’occasione d’oro per tornare a gioire dopo una stagione, quella scorsa, senza dubbio avara di soddisfazioni. Pronti via, dopo la lettura delle formazioni in campo si accende subito una battaglia che conferma le previsioni della vigilia di un match equilibrato e spettacolare: le due formazioni procedono in parità senza che nessuna delle due riesca a staccare le avversarie. Il primo minibreak porta la firma del Giorgione che allunga sul 15-13, un vantaggio subito recuperato dalle vicentine brave a tornare in partita (15 pari) dopo il time out di mister Berlato e poi a firmare il controbreak con i muri di Parlato e di Petrin (16-18). Sul 18-20 entra in battuta Mantoan e l’Inglesina allunga ancora approfittando di tre errori delle trevigiane che regalano il 18-23 alle vicentine. Mister Carotta corre ai ripari chiamando tempo e inserendo Alessio e Bonora, ma niente può fermare la corsa dell’Altavilla che prima approfitta di un’altra invasione delle ragazze in maglia rossa (19-24) e poi chiude i conti con un muro di Petrin per il definitivo 19-25.
 
Anche nel 2° set dopo un inizio equilibrato è l’Inglesina ad premere sull’acceleratore: le ragazze di Berlato difendono tutto mentre il Pasta Sgambaro fatica a dare continuità ai propri attacchi. Il primo allungo è una mazzata perché sul 9-12 la panchina trevigiana chiama tempo, ma non serve perché un ace, un contrattacco di Parlato e un muro di Bazzoli portano il punteggio addirittura sull’8-16, un punteggio che vale una mezza ipoteca sulla vittoria del parziale. Le ragazze di Carotta subiscono l’aggressività delle vicentine che sono scatenate e non mollano un punto, mentre molte cose in casa Giorgione, a partire dalla ricezione, non funzionano. Il time out di mister Carotta sull’11-20 è doveroso, ma non serve a raddrizzare un set il cui finale appare ormai scontato. Invece dalla panchina trevigiana entra in battuta Bonora e l’Altavilla improvvisamente si blocca subendo un passivo di 8-0 (18-20) che riapre i giochi quando ormai tutto sembrava già ampiamente deciso. Sul 19-22 il gioco si ferma per un infortunio occorso a Giulia Alessio, entrata in corsa e costretta a lasciare il posto a Fornasier che torna dunque a occupare il suo posto in zona 4. Dopo un’interminabile azione un muro di Durighel tiene vive del Pasta Sgambaro che sale fino al 21-23, salvo poi subire l’attacco vincente di Bregalda (21-24). Il primo set point è annullato da una magia di Fornasier, il secondo da un gran muro di Squizzato e così sul 23-24 arriva puntuale il time out di un preoccupato mister Berlato. Il Giorgione ha un cuore grande così e dopo aver difeso due volte le ragazze di Carotta trovano un’incredibile parità con l’attacco vincente di Eva Ravazzolo (24 pari). I meccanismi delle vicentine sono in tilt e il bel gioco ammirato fino a prima è un lontano ricordo: Squizzato manda in visibilio i tifosi giunti da Castelfranco Veneto con il contrattacco che vale addirittura il 26-25, replicando due azioni dopo per il 27-26, prima della chiusura del set che arriva sul muro di Eva Ravazzolo per l’incredibile e imprevedibile 28-26 finale.
 
Grande equilibrio anche nel 3° set che vede le due squadre lottare punto a punto fino al 9 pari, quando è il Pasta Sgambaro a mettere a segno il primo mini break del set approfittando di alcuni errori di troppo in casa Inglesina: sul 13-10 mister Berlato chiama tempo e poi inserisce Mantoan per Franceschetto nel tentativo di dare la scossa alle sue ragazze che pagano il contraccolpo della rimonta subita nel set precedente. Un attacco fortunoso ma coraggioso di Zaghetto regala il +4 alle trevigiane (16-12), un errore di Ruffato porta il punteggio sul 18-13, mentre in campo si vede anche Busato per Parlato. Le ragazze in maglia rossa sono delle furie e tutto quello che non riusciva alle trevigiane prima del recupero del 2° set, adesso riesce alla perfezione: dopo il muro vincente di Eva Ravazzolo (23-18), entra in battuta Bonora, già decisiva nel set precedente, ed è subito ace per il 24-18, cui segue il punto vincente della solita Squizzato che dalla seconda linea non sbaglia firmando il 25-18 che manda in delirio i tifosi di rosso vestiti presenti sugli spalti.
 
La carica delle ragazze di Castelfranco Veneto fa la differenza anche all’inizio del 4° set che inizia all’insegna del Giorgione già avanti 7-3 nelle prime battute e poi 8-3 sull’ennesimo jolly pescato da Squizzato. La reazione delle ragazze dell’Inglesina, che non vogliono saperne di mollare, non tarda ad arrivare: la squadra di Berlato risale fino al 13-11, ma il Pasta Sgambaro si riporta subito a distanza di sicurezza (15-11), punteggio su cui arriva il time out chiamato dalla panchina vicentina. Al rientro in campo due errori e un muro di Ravazzolo sembrano regalare alle trevigiane la fuga decisiva e del resto sul 18-11 sono in poche a crederci tra le fila dell’Altavilla. E invece ancora una volta la finale si riapre per due errori di una sin qui impeccabile Squizzato e per due attacchi di Bergalda che riportano sotto l’Inglesina (18-16). Col risultato ancora in bilico e il set riaperto, il Giorgione ha il merito di mantenere il sangue freddo con Squizzato e Fornasier che contrattaccano firmando il 21-17 e il 22-17. La strada è ancora lunga è c’è tempo di vedere l’ennesimo tentativo di ritorno del sestetto vicentino (22-20), ma ancora Fornasier indovina il lungolinea vincente (24-20) regalando 4 match point alla sua squadra. Nell’azione successiva la stessa Fornarier si fa murare, ma è l’ultimo sussulto dell’Inglesina, perché alla seconda occasione le vicentine sbagliano e il Pasta Sgambaro sale direttamente in paradiso conquistando la prima Coppa Veneto della sua storia. Alle ragazze dell’Altavilla, che sull’11-20 nel 2° set avevano già pregustato una vittoria che pareva certa, resta la soddisfazione di essere arrivate in finale oltre a quella di giocarsi l’ultima parte di campionato da assolute protagoniste, ma stasera a Villatora di Saonara c’è spazio solo per la meritata festa di uno straordinario Giorgione, capace di laurearsi Campione del Veneto del 2016 sovvertendo ogni pronostico della vigilia e riaprendo un match già virtualmente perso. Anche qui qualcuno festeggia due volte: si tratta di Laura Squizzato premiata a fine serata come mvp della finale femminile. Il lunedì di pasquetta a Cervignano, si assegnerà la Coppa Triveneto.

Roberta Grassotto (Capitano Pasta Sgambaro Giorgione): “Una gioia immensa da condividere con tutti i nostri tifosi, abbiamo fatto qualcosa di incredibile perché loro sono fortissime e avevano la partita in pugno. Il merito è di tutto il gruppo, perché le ragazze che sono entrate dalla panchina sono state straordinarie a conferma che tutte sono importantissime e nessuna è indispensabile. Sembrava persa, invece ci abbiamo creduto e abbiamo giocato come sappiamo con tanta grinta e tanto cuore e adesso vogliamo solo pensare a goderci questo straordinario momento”.

Pasta Sgambaro Giorgione – Inglesina Altavilla 3-1 (19-25, 28-26, 25-18, 25-21)
 
Pasta Sgambaro Giorgione: Ravazzolo E., Giusto (L), Alessio, Grassotto (K), Zaghetto, Fornasier, Squizzato, Pozzebon, Colombo (L), Ravazzolo L., Bonora. 1° All. Carotta, 2° All. Fraccaro
Inglesina Altavilla: Petrin, Comparin (L), Bregalda, Cengia, Mantoan, Busato, Bazzoli, Franceschetto, Scalco, Muraro (L), Ruffato (K), Parlato. 1° All. Berlato, 2° All. Bonetto
Arbitri: Valentina Rasi e Salvatore Iovinella di Padova. Segnapunti: Paolo Bortolami di Padova.

squizzato_mvp-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento