Coronavirus, gare di equitazione a porte chiuse in Veneto

La presidente di Fise Veneto, Clara Campese, lancia un appello a tutti gli appassionati di equitazione confermando tutte le competizioni previste per i prossimi giorni in Veneto

In foto la presidente Clara Campese

«Niente panico, e problemi affrontati con pacatezza e razionalità». E' questo il messaggio che la presidente di Fise Veneto, Clara Campese, ha voluto trasmettere per gli appassionati dell’equitazione in momenti in cui altri sport. come il calcio, stanno andando nel ‘pallone’. 

Domenica scorsa a Sommacampagna (in provincia di Verona), presso lo Sporting Club Paradiso si è svolta una gara ‘a porte chiuse’, e altrettanto verrà fatto domenica prossima al Cev di Mogliano Veneto in ottemperanza alle disposizioni ministeriali. «Il nostro sport - precisa Campese - ha delle peculiarità rispetto agli altri: non c’è contatto e si svolge in spazi molto grandi. Inoltre è bene ricordare che, così come per il cane, non c’è zoonosi fra cavallo e uomo. Ossia il cavallo, come anche nei documenti dell’Istituto Superiore di Sanità non può trasmettere il Corona Virus all’essere umano. L’attività nei circoli di conseguenza prosegue con la massima serenità, anche perché le lezioni sono comunque sempre in spazi ampi e con la presenza di poche persone». Si invitano pertanto gli appassionati a non disertare le scuole e i Circoli Ippici, ma a proseguire con la massima tranquillità l’attività normalmente svolta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento