rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Sport

Coronavirus, il sindaco scrive alle società sportive: «In questa partita non siete sole»

La sospensione delle attività per l’emergenza Coronavirus ha determinato criticità di gestione: «Porterò le richieste e le necessità delle società sportive sui tavoli del Governo»

«In questo momento di difficoltà per i cittadini e le imprese non dobbiamo dimenticare le società sportive, orgoglio del nostro territorio non solo per i valori trasmessi e i risultati conseguiti ma anche per l’importanza che questi hanno nella promozione turistica e nella valorizzazione della città e dell’intero territorio della Marca». Così il sindaco di Treviso, Mario Conte che giovedì ha avuto colloqui telefonici con i presidenti di Benetton Rugby, Treviso Basket e Volley Treviso Amerigo Zatta, Paolo Vazzoler e David Moro, le cui squadre militano nelle massime competizioni europee e italiane.

«In questo momento, anche le società più rappresentative del nostro territorio stanno facendo i conti con criticità di bilancio dovute alla sospensione delle attività», prosegue il primo cittadino. «Ho assicurato a Zatta, Vazzoler e Moro, e con loro a tutti i presidenti, ai tecnici e agli atleti delle società sportive trevigiane, che l’Amministrazione comunale sarà sempre vicina e si impegnerà a dare una mano, così come sta facendo con i cittadini e le attività produttive in difficoltà, anche alle società sportive agevolandone la ripartenza». Il primo cittadino porterà le istanze del mondo sportivo a tutti i livelli: «Porterò le richieste e le necessità delle società sportive sui tavoli del Governo. D’altra parte, lo sport non si esaurisce in una partita o in una gara individuale ma in tutto quel circuito virtuoso che coinvolge il territorio, la passione e lo stesso tessuto produttivo».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il sindaco scrive alle società sportive: «In questa partita non siete sole»

TrevisoToday è in caricamento