rotate-mobile
Mercoledì, 29 Marzo 2023
Sport Ponzano Veneto

La Corsa dei Santi di Roma parla trevigiano grazie alla vittoria di Stefano Ghenda

L’atleta di Ponzano, in forza a Trevisatletica si è imposto nella 10 km che ha toccato alcune tra le vie e le piazze più celebri e belle di Roma, tagliando il traguardo in 32’25”     

Una lunga corsa nel cuore di Roma. E poi il traguardo, raggiunto per primo con l’emozione di trovarsi in un contesto straordinario come quello di Piazza San Pietro.  E’ trevigiano il vincitore della 13^ edizione della Corsa dei Santi: Stefano Ghenda, 28 anni, di Ponzano, tesserato per Trevisatletica, si è imposto nell’ormai classica gara di 10 chilometri su strada che ieri - lunedì 1° novembre, giorno di Ognissanti - ha attraversato alcune tra le vie e le piazze più celebri di Roma. Una festa di sport e solidarietà che ogni anno si propone di dare maggiore visibilità alle iniziative benefiche realizzate da Missioni Don Bosco nel mondo.  Ghenda vive a Roma da circa un anno, dopo essere diventato poliziotto, e nella città che l’ha adottato ha colto una delle più significative vittorie della sua carriera, tagliando per primo il traguardo, in 32’25”, davanti a 1500 runner. Era una giornata grigia e piovosa, ma a lui è sembrata bellissima.

“L’arrivo a San Pietro lascia senza parole – ha commentato Ghenda -. Per me la corsa è felicità, libertà. E questo significa anche accettazione di una forma fisica non al massimo, come quella che sto attraversando in questo periodo. In una gara come questa conta soprattutto esserci e io sono contento di aver contribuito con la mia partecipazione ad aiutare il progetto solidale della Corsa dei Santi. Vivo a Roma da un anno, ma questa città mi è già entrata nel... core”.

Nell’arco di un mese, Ghenda ha conquistato due tra le gare romane più celebri: il 3 ottobre il fondista di Trevisatletica aveva infatti vinto anche la Appia Run, altra gara di grande fascino. Poi sono venuti il secondo posto alla Mezza di Treviso, con il record personale abbassato a 1h08’07”, la partecipazione alla Roma-Ostia e il bronzo nella 10 km che faceva di contorno alla Venicemarathon. Una sfilza di corse per chiudere in bellezza una stagione in cui Ghenda, gareggiando nei 3000 siepi e nei 5000, è stato anche protagonista della storica promozione di Trevisatletica nella finale Argento dei campionati italiani assoluti di società.

Alla Corsa dei Santi è stata attivata una campagna di raccolta fondi attraverso il numero 45586 e diversi testimonial, tra i quali atlete olimpiche e paralimpiche come Fiona May e Oxana Corso, e il cantante Moreno, sono stati ospiti dello speciale di Mattino Cinque dedicato alla corsa, che è andato in onda su Canale 5 durante la gara. Il percorso ha toccato via della Conciliazione, corso Vittorio Emanuele II, largo di Torre Argentina, via del Teatro di Marcello, piazza della Bocca della Verità, via di San Gregorio, piazza del Colosseo, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via del Corso, via dei Condotti, piazza di Spagna, piazza del Popolo, via Cola di Rienzo, via Crescenzio, via di Porta Castello, via della Conciliazione, fino all’arrivo in piazza Pio XII, proprio di fronte a San Pietro, dove il sorriso di Ghenda ha illuminato la mattinata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Corsa dei Santi di Roma parla trevigiano grazie alla vittoria di Stefano Ghenda

TrevisoToday è in caricamento